Crea sito

Risotto alla pescatora, profumo d’estate in tavola

Print Friendly, PDF & Email

risotto-di-mareIl risotto alla pescatora, o meglio noto come ai frutti di mare, è un mix di sapori e profumi che rievocano l’estate e la sua magia in ogni momento dell’anno. E’ ideale a pranzo e a cena, accompagnato da un vino bianco leggermente frizzantino.

Preparare un ottimo risotto alla pescatora non è difficilissimo, bastano pochi accorgimenti e un po’ di pazienza nel seguire passo dopo passo la giusta cottura. Se volete fare bella figura con i vostri commensali è meglio che compriate frutti di mare freschi, perchè quelli surgelati costano “un botto” e non hanno sapore.

Tempo di preparazione: 30 minuti

Tempo di cottura: 15/20 minuti

INGREDIENTI

Di base:

-uno spicchio di aglio
-una cipolla bianca
-sale
-pepe
-prezzemolo tritato
-riso specifico per risotti
-vino bianco
-brodo (dado o di pesce)

In pescheria chiedete:

-400 gr di cozze
-400 gr di vongole
-350 gr di gamberetti

PREPARAZIONE

Per cucinare il risotto alla pescatora è necessario aver preparato del brodo (almeno un 40 cl) con il dado da sciogliere, o se preferite, aggiungendo l’acqua della cottura di cozze e vongole. Dopo aver fatto bollire in abbondante acqua bollente le cozze e le vongole, scaldate una padella con olio e uno spicchio d’aglio, in cui verserete successivamente i mitili, fino a farli sgusciare, unite poi anche i gamberetti e lasciate cuocere a fuoco lento per una decina di minuti.

Il risotto alla pescatora è una ricetta della tradizione gastronomica italiana

Intanto, in una pentola versate un trito di cipolla con un cucchiaio d’olio e fate scottare il riso, avendo cura di non farlo bruciare. Aggiungete due cucchiai di brodo e una volta asciugato, versate un mezzo bicchiere di vino bianco. Continuate a girare, finchè il brodo non si sarà asciugato. Ora, potete versare anche il composto di gamberetti, cozze e vongole.

Un buon risotto alla pescatora dipende dalla corretta cottura del riso

Continuate a versare cucchiai di brodo. Quando vedrete che il riso sarà aumentato di consistenza e il brodo si sarà asciugato del tutto, mescolate a fiamma spenta e aggiungete il prezzemolo tritato, sale e pepe. Impiattate e gustatelo con un bel bicchiere di vino. Sentirete che gioia per il palato! Farete un figurone, se avrete cura di mescolare sempre in senso circolare il risotto, così da non farlo attaccare o bruciare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.