Crea sito

Ecco perché mangiare formaggi fa bene al nostro corpo

Print Friendly, PDF & Email

perché mangiare formaggi

Il formaggio, chi non l’adora? Quando sentiamo il suo delizioso profumo, specialmente se stagionato, ci trasformiamo tutti in golosi topini. Non tutti sono d’accordo nel consumarlo troppo spesso perché ipercalorico e ricco di grassi saturi, dunque contribuirebbe ad aumentare il colesterolo. Eppure, il formaggio è fondamentale per la produzione di calcio e vitamina D, entrambi indispensabili al nostro organismo e sopratutto alle nostre ossa. Bisogna certamente consumarlo con moderazione ma non va eliminato del tutto dalla dieta mediterranea.

Mangiare formaggi non fa male

Spesso definiamo I formaggi dei latticini e sbagliamo poiché il cacio è ricavato da latte intero, scremato e avviene tramite coagulazione e fermenti con sale da cucina. La cosìddetta cagliata deriva dalla coagulazione acida della caseina differentemente dai latticini. I formaggi apportano più calorie ma hanno meno lattosio dei latticini.

Cosa vuol dire essere intolleranti al lattosio? La mancanza di lattasi porta ad un suo malassorbimento e a una serie di disturbi clinici. Chi soffre di intolleranza al lattosio però può optare per I formaggi stagionati che perdono il lattosio: parmigiano, percorrono DOP, emmental, fontina dop e gorgonzola. Trani formaggi più leggeri noi amiamo soprattutto Il grana padano, l’asiago e il trenta. Non possiamo fare a meno di scamorza e provolone anche se sono formaggi grassi, ma il segreto è quello di consumarli con moderazione e non più di due volte a settimana.

I formaggi non dovrebbero essere consumati In abbinamento ad altri alimenti come carni o pesce perché sono anch’essi ricchi di proteine e valgono come un secondo piatto completo. Mangiare molto formaggio fa bene alle ossa, specialmente nel periodo di crescita, perché favorisce lo sviluppo delle ossa e previene la osteoporosi. Inoltre, se inserito con moderazione e intelligenza nella dieta quotidiana, I formaggi aiutano a prevenire l’infarto, in quanto hanno peptidi ad azione antipertensiva che si sviluppano con la stagionatura. Il parmigiano e il grana padano sono da preferirsi per la presenza di vitamina B2 e aB12.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.