Crea sito

Pennette con polipetti all’ ortolana

Print Friendly, PDF & Email

Le pennette con polipo all’ ortolana è un primo piatto che mette insieme i sapori della terra con quelli del mare. Il venerdì si mangia tutto a base di pesce, una tradizione che va ben oltre le feste consuete del Natale o della Pasqua.  Ed ora, con l’avvicinarsi dell’estate, i primi a base di pesce sono di gran lunga preferiti a quelli a base di carne, molto più pesanti ed ipercalorici. Questo primo piatto è colorato e saporito, ideale da gustare con pasta corta, mezzani, pennette, ziti. Il sughetto viene sfumato con del vino bianco e aromatizzato con erba cipollina. L’accostamento degli ingredienti può sembrare strano, ma vi assicuriamo che il sapore è tutto da provare.

Tempo di preparazione: 20 minuti

Tempo di cottura: 20 minuti

Pennette con polipetti all’ortolana

Pennette con polipetti all’ortolana

INGREDIENTI

-300 gr di polipetti

-2 peperoni gialli

-200 gr di pomodori pachino

-Sale e pepe

-Olio

-1 spicchio di aglio

– Aglio in polvere

– ½ bicchiere di vino bianco

-Erba cipollina

PREPARAZIONE

Lavate ed affettate i peperoni, dopo averli privati di semi e filamenti bianchi duri. Quindi tagliateli a dadini. In una padella con un filo di olio fate dorare uno spicchio di aglio, quindi aggiungetevi i peperoni a dadini e lasciate cuocere a fuoco dolce per una decina di minuti.  Intanto, in un’altra pentola con acqua sbollentate i polipetti, poi scolateli e versateli nella padella con i peperoni.

Pennette con polipetti all’ortolana 1

Pennette con polipetti all’ortolana per un pranzo estivo

Pennette con polipetti all’ortolana 2

Affettate a dadini i pomodori pachino e aggiungeteli per ultimi al sughetto di polipetti all’ortolana, aggiustate di sale e pepe. Lasciate cuocere tutto ancora per una decina di minuti, rimestando di tanto in tanto. Bollite le pennette, scolatele e saltatele in padella per due minuti a fiamma viva con questo sughetto di terra e mare. Servite con una spolverata di aglio in polvere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.