Sono i miei biscotti preferiti, in Puglia ne ho fatto incetta, ad ogni fiera di settore mi precipitavo agli stand per acquistarli in quantità industriali. E poi mi sono chiesta: ma perchè non provo a farmeli in casa?

Chissà per quale motivo mi ero convinta che si trattasse di una preparazione lunga e difficoltosa… niente di più distante dalla realtà! Questa ricetta è veramente semplice e veloce, provare per credere!

E il risultato è… mmmmm… squisito!!

img_6837-copiaVediamo ingredienti e procedimento:

180 g di farina 00

70 g di farina di mandorle

75 g di zucchero semolato

60g di olio di oliva (non extravergine)

80 g di vino bianco

30 g di burro

2 g di sale

mandorle spellate intere q.b.

zucchero di canna (o normale) per guarnire q.b.

In una ciotola emulsionate velocemente con una forchetta olio e vino, unite metà farina setacciata e metà zucchero, sale, e mescolate con una forchetta. Unite infine le restanti parti di farina e zucchero e il burro ammorbidito e continuate ad impastare a mano fino ad ottenere un panetto omogeneo.

Stendete l’impasto dandogli la forma di un filoncino da cui ricaverete 20 parti. Con ciascun pezzo di impasto potete decidere di creare un tarallo o una intorchiata.

Se volete fare i taralli prendete una delle porzioni di impasto e datele la forma di un filoncino e poi formate un cerchio incrociando le estremità, al cui incrocio porrete una mandorla intera a guarnire. Se volete fare le intorchiate dividete sempre il vostro pezzetto di impasto in due metà e intrecciatele tra loro, guarnendo ciascun intreccio con una mandorla intera.

Passate i biscotti ottenuti nello zucchero e riponeteli in una teglia ricoperta di carta forno; infornate a 180° per 25/30 minuti, dovranno risultare ben dorati sopra e sotto.

Sfornate, lasciate freddare e… provate a non mangiarli tutti nel giro di pochi minuti, se ci riuscite!img_6839-copiaVi ringrazio per aver letto questa ricetta e vi invito a visitare la mia pagina FB che trovate qui.