Girandole di focaccia al pesto

Le girandole di focaccia al pesto è un piatto nutriente e leggero, saporito ed invitante, una vera gioia per il palato.

Girandole di focaccia al pesto | Cucina per caso con Amelia

Le girandole di focaccia al pesto sono preparate utilizzando nell’impasto, oltre alla farina manitoba, ottima per i lievitati, anche una farina ai 5 cereali (o integrale) che le rende rustiche ed esalta ancor meglio tutta la bontà e il profumo del pesto, meglio ancora se preparato in casa. Se volete cliccando qui troverete la mia ricetta del pesto.

Ingredienti per le girandole di focaccia:
300g di farina manitoba
200g di farina ai 5 cereali (o integrale)
250ml di acqua
60g di lievito madre
un cucchiaino di sale
un cuchciaino di zucchero
6 cucchiai di pesto
20-25 pomodorini ciliecino

Preparate l’impasto:

Stendere l’impasto delle girandole di focaccia al pesto in un rettangolo di circa 40x60cm aiutandovi con il mattarello.
spalmatevi sopra il pesto lasciando un bordo di 2 centimetri sui lati lunghi del rettangolo e disponete i pomodorini precedentemente lavati e tagliati a metà.

Arrotolate la pasta  delle girandole di focaccia al pesto formando un rotolo, poi tagliatelo a fette di circa 3 centimetri di spessore.

Girandole di focaccia al pesto | Cucina per caso con AmeliaGirandole di focaccia al pesto | Cucina per caso con Amelia

Disponete le fette delle girandole di focaccia al pesto in una teglia di 26 cm di diametro rivestita da carta forno.

Girandole di focaccia al pesto | Cucina per caso con Amelia
Infornate a 200°C per 20 minuti, poi spegnete il forno, aprite leggermente lo sportello e lasciate le girandole di focaccia al pesto nel forno per altri 10 minuti.
Sfornate e servite.
Le girandole di focaccia al pesto sono ottime sia calde che gustate a temperatura ambiente, per esempio come faccio io che le porto al lavoro come alternativa al panino.

Se vuoi seguirmi anche su facebook, clicca qui.

2 Risposte a “Girandole di focaccia al pesto”

  1. Che bella e sana ricetta! La preparerò presto. Non avendo il lievito madre, ahimè, quanto lievito di birra potrei usare? Grazie e complimenti per il tuo blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.