Crea sito

Focaccia pugliese con il bimby

Super tifosa della focaccia pugliese con il bimby mi appresto a condividerla con voi per avere una ghiottoneria come questa pronta in tre ore circa.
Sono un’appassionata del lievito madre ma fortuna quando si ha fretta che esiste il lievito di birra, io lo tengo in casa disidratato sempre pronto all’uso una vera comodità.
L’impasto della focaccia pugliese è soffice, gustoso e con una sorprendente crosticina verso i bordi, mi viene l’acquolina solo a descriverla.
Degna di nota in questo tipo di ricetta è proprio la presenza nell’impasto della patata.
I pomodorini, le olive e l’origano la rendono unica nel suo genere arricchendola decisamente nel gusto ma anche come estetica è proprio invitante!

  • CucinaItaliana

Ingredienti per preparare la focaccia pugliese con il bimby

  • 150 gpatata
  • 250 gacqua
  • 25 glievito di birra fresco (2 e 1/2 invito di birra disidratato)
  • 1 cucchiainozucchero
  • 50 golio extravergine d’oliva
  • 350 gfarina 0 Manitoba
  • 150 gfarina di semola di grano duro rimacinata
  • 1 cucchiainosale
  • 1 vasettopomodorini pelati (Pomodorini freschi una ventina)
  • 1 cucchiaiosale grosso
  • q.b.olive nere denocciolate
  • q.b.origano secco

Preparazione della focaccia pugliese con il bimby

  1. Come prima cosa iniziamo con la protagonista di questa ricetta, la patata.

    Laviamo quindi molto bene le patate e le riduciamo a pezzi.

    Dopo averle versate nel boccale azioniamo per 10 secondi a velocità 7.

    Proseguiamo aggiungendo l’ acqua , il lievito, lo zucchero e impostiamo 2 minuti a 37 gradi con velocità 2.

    A questo punto abbiamo la temperatura giusta per dare vita al nostro impasto, quindi mettiamo nel boccale l’acqua, l’olio, la farina e il sale.

    Molto importante mettere il sale come ultima cosa perché non deve mai andare a contatto con il lievito.

    Concludiamo la preparazione con 6 minuti modalità spiga, la classica funzione per la preparazione dei lievitati.

  2. Trasferire l’impasto in un contenitore per i lievitati e posizionarlo in forno spento ma preriscaldato al minimo, per un paio di ore.

    Come per tutti i lievitati vale sempre la regola del raddoppio del volume, giusto guardare il tempo ma se l’impasto non è pronto, attendete un’altra mezz’ora.

    Prendete una teglia idonea dai bordi alti con un diametro di 32 cm circa.

    Ungete con olio extravergine d’oliva di ottima qualità in modo da coprire tutta la superficie della teglia.

    A questo punto prendete l’impasto e iniziate a distribuirlo con i polpastrelli fino ad arrivare ai bordi, durante questa operazione, ribaltate due o tre volte l’impasto per avvolgerlo bene con l’olio e uniformarlo.

    Veniamo ora alla decorazione della focaccia: posizioniamo in ordine sparso i pomodorini tagliati a metà: prima di affondarli premiamoli leggermente sulla focaccia e lasciamo cadere il loro delizioso sughetto.

    Distribuiamo le olive in modo uniforme, diamo una spolverata con l’origano ed infine con il sale grosso.

    Pronti per il tocco finale? Allora prendiamo l’oliera e a filo e senza esagerare un giro d’olio non deve mancare!

    A me piace soffice quindi lascio lievitare ancora mezz’ora sempre nel forno preriscaldato al minimo.

    Molto importante metto un asciughino a cavallo dello sportello del forno dopo averlo bagnato e strizzato, per mantenere la giusta umidità.

  3. Finalmente siamo arrivati alla cottura che deve avvenire in forno a 180 gradi per mezz’ora in modalità statica, aggiungiamo 10 minuti in modalità ventilata per ottenere una deliziosa crosticina.

    Sappiatevi regolare anche in base al vostro forno.

    Nota bene la teglia deve essere posizionata in basso, io la metto al penultimo livello.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.