Crea sito

CORNETTI FINTA SFOGLIA SENZA GLUTINE

Eccomi alle prese con una nuova ricetta….i croissant o cornetti, nella nostra lingua italiana. 
Certo non saranno come i croissant che vedi nelle vetrine delle pasticcerie e panetterie, che, tra l’altro, sono piene di burro e soprattutto con farina di frumento.
Qui ho utilizzato la farina di quinoa e realizzato dei cornetti finta sfoglia senza glutine.
Come spesso mi succede quando inizio a preparare qualche ricetta nuova, ero convinta uscisse un bel fiasco. Insomma, diciamocelo chiaro, la lievitazione della farina senza glutine è veramente veramente difficile. Ma a quanto pare si possono comunque realizzare cose spettacolari. 
Infatti questi cornetti di finta sfoglia sono assolutamente straordinari, il profumo che ha invaso la casa mentre cuocevano era veramente inebriante. Il mio compagno si è alzato un paio di volte dal divano per vedere che cos’era che scaturiva questo profumino ed attendeva la sveglia del timer per metterci subito il naso.
Lui non adora assolutamente la quinoa, ma da quando ho scoperto il trucchetto della fialetta di aroma di mandorle nell’impasto, praticamente non se ne accorge neanche, i più con il cacao tra gli strati il sapore è assolutamente golosissimo.
Infatti, appena li ho sfornati sono spariti in men che non si dica, mentre erano addirittura caldi. Tu cerca di trattenere tutti almeno finchè non si raffreddino.
Prepara anche tu i cornetti finta sfoglia e sorprendi amici e parenti con questi dolcetti buonissimi e facilissimi da realizzare.

  • DifficoltàMedia
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gfarina di quinoa
  • 50 gcuticola di psillio
  • 1Uovo
  • 100 gZucchero (+ 7 cucchiai)
  • 50 gOlio (+ 7 cucchiai)
  • 200 gLatte di mandorle (o soia)
  • 1 pizzicoSale dell’Himalaya (rosa)
  • 7 gLievito di birra fresco (o una bustina di lievito secco)
  • 1 cucchiaioaroma di mandorle

Procedimento senza il bimby

  1. Metti il latte tiepido in una ciotola e sciogli all’interno il lievito sbriciolato mescolando con una forchetta.

    Aggiungi lo zucchero, la cuticola di psillio e la farina e mescola con una forchetta, sempre mescolando aggiungi anche l’uovo, l’olio, la fialetta di aroma di mandorle e, solo alla fine, un pizzico di sale. Mescola fino ad ottenere un impasto uniforme. 

Procedimento con il bimby

  1. Versa il latte nel boccale con il lievito e amalgama per 50 secondi a 100° velocità 4.

    Aggiungi zucchero, farina, cuticola, olio, la fialetta ed il pizzico di sale e impasta per 2 minuti a velocità spiga. Metti il composto ottenuto in una ciotola.

1^ lievitazione

  1. Coprilo con la pellicola e lascia lievitare per circa mezz’ora. 

Prepariamo la finta sfoglia

  1. Finito il tempo di lievitazione dividi l’impasto in 8 parti uguali. 

  2. Stendi sopra un foglio di carta forno ogni parte di impasto creando un disco di pasta sottile, spennella la superficie del disco con un cucchiaio d’olio e spolvera con un cucchiaio di zucchero. Ripeti l’operazione con gli altri 7 dischi spennellando con olio e zucchero, tra un disco e l’altro sull’olio scegli 2 strati su cui aggiungere 2 cucchiai di cacao amaro (2 cucchiai su uno strato e 2 cucchiai sull’altro). Ad esempio sul 2° e sul 5° disco. Sull’ultimo disco non dovrà esserci né olio né zucchero nè cacao.

  3. Ora passa il mattarello su questa pila di dischi ed appiattisci formando un unico disco grande, taglia ora a spicchi ottenendone 16 (per cornetti piccoli) oppure in 8 spicchi (per cornetti grandi).

  4. Avvolgi dalla base su se stesso ogni spicchio, cerca di allargare un po’ la base per creare le punte del cornetto.

2^ lievitazione

  1. Posiziona i cornetti su un foglio di carta forno, distanziandoli un po’ l’uno dall’altro, sopra la leccarda del forno e lasciali nel forno spento a lievitare per un’altra mezz’ora.

Ora possiamo infornare

  1. Spennella ogni cornetto con acqua tiepida e cospargi con lo zucchero, inforna in forno preriscaldato a 170° per circa 15 minuti o comunque finché non saranno dorati.

Consiglio di Cinzia

Se desideri farne scorta, puoi congelarli subito dopo la formatura, prima di metterli a lievitare, collocandoli in freezer su un vassoio: quando saranno ben duri, potrai trasferirli in un sacchetto per alimenti; al momento di consumarli, estraili dal freezer la sera prima, affinchè si scongelino e completino la lievitazione.

/ 5
Grazie per aver votato!