Crea sito

Budino vegano tricolore

La bandiera d’Italia, conosciuta anche, per antonomasia, come il Tricolore, è il vessillo nazionale della Repubblica Italiana. È una bandiera a tre colori composta da verde, bianco e rosso. 
Io oggi per anniversario della Liberazione della Repubblica Italiana, 25 aprile, ho deciso di festeggiare con un dolce tricolore, un budino vegano tricolore, per cui ho utilizzato kiwi, fragole e latte di mandorla o soia.
Proprio in questi giorni che stiamo vivendo chiusi in casa per la pandemia, il Tricolore italiano e spesso affisso sulle nostre finestre sui nostri balconi, e perché non portarlo anche a tavola?
È un modo… è un simbolo per sentirci tutti più vicini, per sperare che questo incubo finisca in fretta e ci riporta di nuovo ad abbracciarci.
Se vuoi guarda le mie ricette del budino al caffè o il budino alle verdure.

  • DifficoltàMedia
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 150 gKiwi
  • 150 gFragole
  • 150 gLatte di soia (o mandorla)
  • 1.5 cucchiainiAgar agar
  • 3 cucchiainiZucchero (facoltativo)

Preparazione

Preparazione con il bimby:

  1. Inizia dallo strato verde, quindi dai kiwi, già puliti ovviamente, mettili nel boccale con un cucchiaino di zucchero (facoltativo) e ½ cucchiaino di agar agar e cuoci a 100° per 5 minuti a velocità 3.

    Frulla ora il tutto a velocità 5/6 per 20 secondi.

    Versa metà del budino in un bicchierino e metà in un altro, lascia solidificare in frigo per almeno 20 minuti.

  2. E’ il momento dello strato bianco. Io ho usato latte di soia ma puoi usare anche latte di mandorla. 

    Metti il latte nel boccale con mezzo cucchiaino di agar agar ed un cucchiaino di zucchero, se vuoi, e cuoci a 100° per 5 minuti a velocità 3.

    Questa parte adesso è molto delicata, per non unire i colori. Quindi togli dal frigo i due bicchierini con il composto di kiwi, che si è leggermente solidificato e, con un cucchiaio, quindi molto delicatamente, aggiungi piano piano il latte. Metà composto in un bicchierino e metà nell’altro.

    Metti di nuovo in frigo questa volta un po’ più di 20 minuti perché il latte è completamente liquido e ha bisogno di un po’ più di tempo per solidificarsi e per non mischiarsi poi con l’ultimo strato di fragole.

    Io l’ho lasciato una mezz’oretta ma se vuoi velocizzare i tempi puoi metterlo un quarto d’ora in freezer.

  3. Ecco l’ultimo passaggio, quello rosso, metti le fragole nel boccale con un cucchiaino di succo di limone e, se vuoi, un cucchiaino di zucchero e cuoci a 100° per 5 minuti a velocità 3. Frulla poi tutto a velocità 5. Lascia intiepidire leggermente.

    Anche in questo caso, con un cucchiaio, inserisci il composto di fragole sopra il composto di latte, che si sarà a questo punto solidificato, ma non del tutto, per questo questa operazione devi farla delicatamente.

Preparazione senza il bimby:

  1. Inizia dallo strato verde, quindi dai kiwi, già puliti ovviamente, mettili nel mixer insieme ad un cucchiaino di limone e, se vuoi, un cucchiaino di zucchero, o di più, a tuo piacimento.

    Frulla tutto fino ad ottenere una crema omogenea, metti il composto ottenuto in un pentolino sul fuoco e porta a bollore insieme a mezzo cucchiaino di agar agar.

    Nel momento in cui inizia a bollire togli dal fuoco e fai raffreddare leggermente. 

    A questo punto metti metà del composto in un bicchierino e metà nell’altro, metti in frigo a far solidificare per almeno 20 minuti.

  2. E’ il momento dello strato bianco. Io ho usato latte di soia ma puoi usare anche latte di mandorla. 

    Mettilo direttamente a bollire con mezzo cucchiaino di agar agar ed un cucchiaino di zucchero, se vuoi. Nel momento in cui inizia a bollire, come hai fatto con i kiwi, lo togli dal fuoco e fai intiepidire.

    Questa parte adesso è molto delicata, per non unire i colori. Quindi togli dal frigo i due bicchierini con il composto di kiwi, che si è leggermente solidificato e, con un cucchiaio, quindi molto delicatamente, aggiungi piano piano il latte. Metà composto in un bicchierino e metà nell’altro.

    Metti di nuovo in frigo questa volta un po’ più di 20 minuti perché il latte è completamente liquido e ha bisogno di un po’ più di tempo per solidificarsi e per non mischiarsi poi con l’ultimo strato di fragole.

    Io l’ho lasciato una mezz’oretta ma se vuoi velocizzare i tempi puoi metterlo un quarto d’ora in freezer.

  3. Taglia ora a pezzettini le fragole e mettile nel mixer con un cucchiaino di succo di limone e, se vuoi, un cucchiaino di zucchero. Frulla per qualche secondo o finchè non diventa una crema.

    Metti ora il composto di fragole in un pentolino con mezzo cucchiaino di agar agar e porta a bollore. Togli dal fuoco e lascia intiepidire leggermente.

    Anche in questo caso, con un cucchiaio, inserisci il composto di fragole sopra il composto di latte, che si sarà a questo punto solidificato, ma non del tutto, per questo questa operazione devi farla delicatamente.

Gusta il budino vegano tricolore:

  1. Il tuo budino tricolore è pronto, mettilo a solidificare per almeno un paio d’ore in frigo prima di gustarlo.

Consiglio di Cinzia:

ti consiglio di preparare il budino vegano tricolore il giorno prima, così avrà avuto tutto il tempo per rapprendersi. Puoi anche fare il budino di un unico strato colorato o di altri colori.

4,0 / 5
Grazie per aver votato!