Torta Mimosa

Torta Mimosa per festeggiare l’8 Marzo e non solo! Una deliziosa nuvola di pan di spagna accompagnato da una crema fresca per essere più golosa. Amici buongustai bentornati nella mia cucina, oggi vi posto la ricetta di una torta che mi ha permesso di classificarmi tra le vincitrici di un concorso di torte svolto nel mio paese in occasione della festa della donna: La Torta Mimosa alla pesca! Grazie alla sua consistenza soffice ed alla presenza della crema chantilly questa torta si presenta incredibilmente leggera ad ogni boccone, scende giù che è un piacere oserei dire! Vi trovate davanti un caso di “guarda come ti rifaccio la ricetta”, in pratica riprendo in mano delle ricetta passate del blog e le rifaccio così da poterle rimangiare e cambiare foto in modo che si adatti allo stile attuale del blog. A fine ricetta troverete la foto originale della torta che ho portato al concorso e che mi ha permesso di vincere anche un bel premio!

Ingredienti per una teglia da 24:

  • 75 g di fecola di patate
  • 75 g di farina 00
  • 75 g di zucchero semolato
  • 5 uova
  • 1 barattolo di pesche sciroppate
  • Crema Chantilly QUI
  • burro per la teglia

Torta Mimosa

PREPARAZIONE:

Per prima cosa preparate la Crema Chantilly seguendo QUESTA ricetta e lasciate in frigorifero coperta con la pellicola trasparente. Per realizzare il pan di spagna dividete i tuorli dagli albumi, sbattete i tuorli con metà dello zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso quindi aggiungete la fecola e la farina setacciati e riprendete a mescolare fino ad amalgamare bene il tutto per evitare grumi. Sbattete i tuorli e quando iniziano ad essere bianchi e semi montani aggiungete il restante zucchero e finite di montare a neve ben ferma. Unite gli albumi ai tuorli e mescolate delicatamente con un cucchiaio di legno con movimenti dal basso verso l’alto fino a quando tutto non sarà ben amalgamato. Imburrate ed infarinate una teglia, possibilmente a cerniera, ed infarinate leggermente quindi versate l’impasto. Infornate in forno già caldo a 180°C per 30 minuti, controllate la cottura con uno stecchino e se esce asciutto sfornate altrimenti continuate la cottura per altri 10 minuti.

Fate freddare completamente il pan di spagna, toglietelo dalla teglia e posizionatelo su un piatto da portata o un vassoio, dividete in due il pan di spagna lasciando però la parte inferiore più spessa. Con un coltello affilato svuotate la parte inferiore del pan di spagna lasciando i bordi ed il fondo spessi  circa 2 cm, prendete la mollica che avete tolto e tagliatela prima a strisce e poi a quadratini e mettetela da parte. Prendete il succo delle pesche sciroppate e bagnate la base del pan di spagna, quindi frullate le pesche 
e versatele alla base della torta quindi farcite con la crema chantilly.

Chiudete la torta, dopo che avrete bagnato con il succo delle pesche sciroppate anche l’interno della parte superiore, e copritela con la crema chantilly. Se avete un pan di spagna piatto formate una cupoletta con le crema, se invece avete un pan di spagna che tende ad avete la punta seguite la normale forma della torta.

Prendete le molliche di pan di spagna che avete tenuto da parte e distribuitele sulla superficie e sui lati della vostra torta mimosa facendo una lieve pressione, conservate in frigorifero almeno 1 ora prima di consumare la vostra Torta Mimosa!

ricetta torta mimosa, bouquet pasche sciroppate crema chantilly

 

Ed ecco la foto del prima, scattata direttamente nel tavolo del concorso! Per ovvie ragioni non avevo la foto della fetta tagliata.

 

 

Non dimenticate di venirmi a trovare anche su FACEBOOK nella fan page ufficiale del  blog, cercate CUCINA CHE TI PASSA (oppure cliccate QUI) per non perdere nessuna ricetta e link divertente!

Precedente Polpette di Tonno Successivo Cucina Regionale Siciliana: Sarde a Beccaficu

43 commenti su “Torta Mimosa

  1. I miei complimenti.. per questa favolosa torta e per l'esperienza dello scorso anno.. immagino dentro di te quanto gongolavi! Possso capirti.. un bacio .-)

  2. Ma è bellissima!!!!!!!!! Troppo brava cara Rumi.. e se sei arrivata tra i primi il suo motivo c'è!!!!!!!!!! Veramente una bellissima torta mimosa…molto diversa e particolare…e soprattutto molto gustosa…quanto invidio il signore che si è pappato 2 fette….Un bacio grande e complimenti davvero per questa meraviglia!!!!!!

  3. Ti comunico che mi sono trasferita su giallo zafferano , questo è il link esatto del mio nuovo blog :
    blog.giallozafferano.it/lapasticciona
    ti aspetto sul nuovo blog con tante novità , ciao

  4. Ciaoooooo, eccomi da te a ricambiare la tua visita!mi unisco anch'io ai tuoi sostenitori e ti auguro una felice festa della donna con questa magnifica torta mimosa!!!A presto!!

  5. Ma grazie cara Renata! ci credi che invidio pure io quel signore? io sono riuscita solo a prendere una fetta e l'ho pure dovuta dividere con il mio fidanzato e mia sorella! è volata via in 1attimo! però almeno sono arrivata ad assaggiarla! Davvero gentilissima tesoro! un bacio e grazie ancora!!

  6. Ciao Yrma!! Grazie mille ia per essere passata che per esserti unita ai sostenitori!! Un felice feste delle donne anche a te!

  7. Ma è bellissima questa torta mimosa!! E mi sembra anche stra carina la festa del tuo paese, m'immagino una gara di torte… che goduria assaggiarle tutte!
    Buona festa della donna!
    Passa anche da me se hai voglia!;)
    A presto!
    Laura

  8. Si Erika hai perfettamente ragione, la frase pronunciata da quel signore è stato qualcosa che era mille volte meglio del premio vinto! grazie di cuore!! bacioni!!

  9. Ma che bella questa torta! Ed hai proprio ragione, ricevere i complimenti da chi assaggia ciò che prepari è sempre bello…ancora di più se chi parla bene dei tuoi piatti non sa che sei stata tu a cucinarli e può essere totalmente sincero!
    Bravissima! GG

  10. Hai perfettamente ragione Giada! il complimento era super sincero e quindi ancora più bello! Davvero gentilisima, grazie di cuore! un bacione!

Lascia un commento