Pasta frolla vegan

Pasta frolla vegan, senza uova, latte e derivati, perfetta per crostate e biscotti profumati e croccanti! Una frolla facilissima da preparare e perfetta se si vogliono dei biscotti o delle crostate più leggere ma senza rinunciare al gusto! Amici buongustai bentornati o bentrovati nella mia piccola cucina, oggi vi porto in tavola una delle mie frolle preferite che preparo sempre quando ho voglia di una coccola dolce ma ho finito le uova o il burro (senza lattosio per me). Non perdetevi anche:

pasta frolla vegan
  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo10 Minuti
  • PorzioniPer una crostata da 26 cm
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

250 g farina 00
60 ml olio di semi
60 ml acqua
80 g zucchero
q.b. scorza d’arancia (o di limone)
6 g lievito in polvere per dolci
q.b. cannella in polvere (facoltativa)

Preparazione:

Per preparare la Pasta frolla vegan per prima cosa versiamo in una ciotola l’acqua e l’olio di semi, uniamo lo zucchero e la scorza d’arancia grattugiata, io uso direttamente la polvere d’arancia in polvere che trovate QUI, e mescoliamo in modo da far amalgamare il tutto.

Setacciamo la farina con il lievito in polvere per dolci ed uniamoli alla parte liquida dentro il contenitore, volendo potete aggiungere della cannella in polvere a piacere, iniziando ad impastare finchè non inizierà a compattarsi.

Traferiamo il tutto su un piano di lavoro infarinato ed iniziamo a lavorare il tutto impastando così da avere un panetto compatto, avvolgiamolo nella pellicola trasparente e lasciamo riposare la nostra Pasta frolla vegan in frigorifero per 10 minuti. Passato il tempo del riposo stendete la vostra Pasta frolla vegan su un piano infarinato per realizzare biscotti e crostate.

pasta frolla vegan ricetta

Consigli e conservazione

La frolla si conserva in frigorifero fino a 3 giorni, ben avvolta nella pellicola trasparente. Si può congelare fino a 3 mesi ed utilizzarla una volta scongelata.
Potete sostituire lo zucchero con dello zucchero di canna.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *