Dip di melanzane

Il Dip di melanzane, o crema di melanzane, è l’accompagnamento perfetto per numerosi piatti o per aperitivi. Facilissimo da preparare! Miei buongustai bentornati o bentrovati nella mia piccola e caotica cucina, oggi per voi una delle ricette che preparo maggiormente per consumare le melanzane che il mio orto produce. La sua facilità di preparazione lo rende davvero perfetto da preparare per chiunque ed in più potete usarlo praticamente per ogni cosa, come condimento dentro toast e panini, come crema di accompagnamento per polpette di verdure o legumi, ma anche per piatti di carne o pesce! Non perdetevi anche:

dip di melanzane
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo10 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàEstate, Autunno

Ingredienti

2 melanzane
2 spicchi aglio
2 cucchiai succo di limone
q.b. prezzemolo
q.b. sale
q.b. pepe nero
1 cucchiaio semi di sesamo
q.b. olio extravergine d’oliva

Strumenti

Preparazione:

Per preparare il nostro Dip di melanzane per prima cosa laviamo accuratamente ed asciughiamo. Accendiamo il forno a 200°C, con una forchetta pratichiamo vari fori lungo tutte le melanzane ed inforniamo per almeno 20 minuti.

Sforniamo e lasciamo intiepidire, eliminiamo la buccia e schiacciamo la polpa con una forchetta fino ad ottenere una purea. Con uno schiaccia aglio, io uso QUESTO, schiacciamo gli spicchi d’aglio privati del velo esterno ed uniamo il tutto alle melanzane.

Aggiungiamo il succo di limone, il prezzemolo tritato e regoliamo con sale e pepe. Mescoliamo per bene il tutto e conserviamo in frigorifero 5 minuti.

Serviamo il nostro Dip di melanzane in una ciotola versando un filo d’olio extravergine d’oliva e dei semi di sesamo, meglio se tostati, accompagnando il tutto con dei crostini.

dip di melanzane ricetta

Consigli e conservazione

Per un sapore più fresco sostituite il prezzemolo con delle foglie di menta tritate finemente. Si conserva in frigorifero, chiuso in un contenitore e ricoperto con un filo d’olio, per massimo 3 giorni.

Questo articolo contiene link di affiliazione.

Non dimenticate di venirmi a trovare anche su FACEBOOK nella fan page ufficiale del blog, cercate CUCINA CHE TI PASSA (oppure cliccate QUI) per non perdere nessuna ricetta e link divertente! Se cliccate sui tasti social in alto a destra vedrete anche i miei canali InstagramYoutubeTwitter e Pinterest

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.