Frittatine di verdure al forno

Frittatine di verdure al forno, delle monoporzioni golose, facili e perfette se cercate una ricetta sfiziosa con poco impegno! Miei buongustai bentornati o bentrovati come sempre nella mia piccola cucina, oggi vi porto in tavola una di quelle ricette che richiedono poco impegno ma che danno la massima resa. Perfette sia come aperitivo che come antipasto o contorno, io le accompagno con del pane e praticamente ci ceno! Non perdetevi anche:
Frittata di carciofi e patate
Frittata di ricotta al forno
Frittata ai funghi
Frittata di patate

frittatine di verdure al forno
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni6 frittatine
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

4 uova
50 g cipolla dorata
100 g piselli surgelati
30 g parmigiano (grattugiato)
q.b. sale
q.b. pepe nero
q.b. olio extravergine d’oliva

Strumenti

1 Teglia

Preparazione:

Per preparare le vostre Frittatine di verdure al forno per prima cosa prendete la cipolla e tritatela finemente. In una padella versate due cucchiai di olio extravergine d’oliva e tuffateci la cipolla e fatela dorare leggermente.

Unite i piselli surgelati, mescolate e coprite con un coperchio. Fate cuocere a fiamma medio bassa finchè i piselli non si saranno scongelati, se necessario aggiungete dell’acqua a filo così che i piselli possano cuocere senza scurirsi. Una volta pronti teneteli da parte.

In una ciotola sbattete e uova insieme al sale, il pepe nero, il formaggio grattugiato e fino ad avere un composto ben mescolato. Unite adesso la cipolla con i piselli e mescolate nuovamente.

Oliate una teglia per muffin, io uso questa da 6, e versate il composto. Infornate a 180°C per 15/20 minuti. Fate freddare e sfornate la vostre Frittatine di verdure al forno.

frittatine di verdure al forno ricetta

Consigli e conservazione:

Se preferite potete far bollire i piselli con le cipolle e quando saranno morbidi scolarli ed unirli alle uova.
Si conservano in frigorifero per massimo 2 giorni dopo la cottura.
– Questa ricetta contiene link di affiliazione –

Non dimenticate di venirmi a trovare anche su FACEBOOK nella fan page ufficiale del blog, cercate CUCINA CHE TI PASSA (oppure cliccate QUI) per non perdere nessuna ricetta e link divertente! Se cliccate sui tasti social in alto a destra vedrete anche i miei canali InstagramYoutubeTwitter e Pinterest

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.