Trofie

Pasta fresca lavorata a mano. Occorre farina di ottima qualità, pazienza e manualità.

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione2 Ore
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni3
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gsemola rimacinata di grano duro (più quella per la spianatoia)
  • 300 mlacqua calda

Strumenti

  • 1 Ciotola
  • 1 Spianatoia
  • 1 Tarocco in metallo
  • 1 Vassoio

Preparazione

  1. Versare la farina nella ciotola e aggiungere l’acqua poco alla volta mescolando con un cucchiaio o una forchetta.

  2. Quando gli ingredienti si saranno amalgamati, versarli sulla spianatoia.

  3. Impastare energicamente fino a che l’impasto non risulterà liscio ed omogeneo.

  4. Tenere l’impasto coperto per non farlo asciugare troppo e prelevarne poco alla volta. Strappare con la punta delle dita un pezzetto d’impasto.

  5. Farlo rotolare sotto il palmo della mano, con un movimento prima verso l’alto in modo da affusolarlo poi verso il basso, facendolo rotolare sotto il lato esterno del palmo compreso il mignolo. Questo movimento gli permetterà di arrotolarsi su se stesso.

  6. Continuare cosi, fino a esaurimento dell’impasto. Man mano che le trofie si accumuleranno, spostarle con il tarocco, in un vassoio capiente, spolverato di farina.

  7. Lasciar asciugare per almeno 30 minuti. Portare a bollore abbondante acqua salata, versare le trofie, cuocere per una decina di minuti e condire con il pesto.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da cucinachetipassa

Ciao sono Oriana , mi piace cucinare da sempre , quando ero bambina , la domenica mattina ,mi sedevo in cucina per guadare la nonna mentre impastava e preparava il ragù... guai a toccare però !!! Quando cucino il tempo vola , passa leggero e mi libera la mente . Prendersi il tempo per cucinare è un modo per aver cura di se . I miei sono piatti semplici con ingredienti di qualità e di stagione .