Panna cotta alla pesca tabacchiera

La panna cotta alla pesca tabacchiera è un delizioso dolce al cucchiaio, ricco di sapori e profumi, perfetto come fine pasto, o per merenda. Senza zucchero, latticini e gelatina, è un dessert leggero e fresco, adatto a tutti.

La pesca tabacchiera o pesca saturnina è un frutto estivo, squisito e dolcissimo, di origine cinese, che viene coltivata in tutta Italia, soprattutto in Sicilia. È un frutto di piccole dimensioni e di forma schiacciata, da cui il nome tabacchiera.

Ottima gustata al naturale, si presta molto bene alla preparazione di dolci. In questa ricetta l’ho condita con limone e menta fresca e l’ho abbinata ad una panna cotta al cocco vegana, con ganache di cioccolato.

Panna cotta alla pesca tabacchiera
Panna cotta alla pesca tabacchiera
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora 20 Minuti
  • Tempo di cottura8 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàEstate

Ingredienti

Panna cotta alla pesca tabacchiera

200 g panna di cocco
1 bustina agar agar (in polvere)
20 g sciroppo di acero
2 pesche (tabacchiere)
40 g cioccolato fondente al 70%
50 g latte di mandorle (senza zucchero )
Qualche foglia menta
1 pizzico sale marino integrale (fino)
1 cucchiaio succo di limone

Strumenti

Panna cotta alla pesca tabacchiera

3 Pentolini
1 Frullatore a immersione
1 Tagliere
2 Coppette
1 Frusta a mano
1 Ciotola

Passaggi

Panna cotta alla pesca

Versate la panna di cocco nel pentolino, poi aggiungete un pizzico di sale, lo sciroppo d’acero, l’agar agar e 60gr. di polpa di pesca lavata, sbucciata e frullata. Mescolate bene e portate ad ebollizione a fiamma bassa, dopodiché cuocete ancora per un minuto sempre mescolando. Quindi versatela ancora calda, nelle due coppette e lasciate intiepidire per mezz’ora, poi ponetele in frigo per un’altra mezz’ora almeno.

Panna cotta alla pescha

Trascorso il tempo necessario, spezzetate il cioccolato e versatelo nel pentolino, quindi versatevi sopra il latte di mandorle caldo e fate sciogliere a bagno maria. Ora prendete le coppette dal frigo e coprite la panna cotta con uno strato di cioccolato, poi riponetele a raffreddare per altri 20 minuti.

Nel frattempo, tagliate a dadini la rimanenza delle pesche, senza togliere la buccia, aggiungete inoltre il succo di limone e la menta tritata, poi mescolate.

Infine, completate con uno strato di pesche e guarnite con una fogliolina di menta.

Conservazione

Potete preparare la panna cotta con lo stato di cioccolato uno o due giorni prima e conservarla in frigorifero coperta con pellicola. È consigliabile aggiungere le pesche poco prima di gustarla.

/ 5
Grazie per aver votato!

Hai voglia di aiutarmi a migliorare la ricetta, rispondendo a qualche domanda? Grazie!

* Domanda obbligatoria

Pubblicato da OryCucinaCheTiPassa

Ciao sono Oriana , mi piace cucinare da sempre , quando ero bambina , la domenica mattina ,mi sedevo in cucina per guadare la nonna mentre impastava e preparava il ragù... guai a toccare però !!! Quando cucino il tempo vola , passa leggero e mi libera la mente . Prendersi il tempo per cucinare è un modo per aver cura di se . I miei sono piatti semplici con ingredienti di qualità e di stagione .