Frittelle di borragine

Le frittelle di borragine sono un contorno sfizioso e saporito, croccanti fuori e morbide dentro, sono perfette anche come antipasto o con un aperitivo.

La borragine, oltre ad essere adoperata come ingrediente per il ripieno dei ravioli liguri, è usata anche per preparare risotti, minestre e frittate, inoltre data la consistenza carnosa delle foglie, può essere anche impanata e fritta.

La borragine o borago officinalis è una pianta erbacea annuale molto comune e di facile coltivazione, che in primavera, produce dei deliziosi fiorellini di colore blu, anch’essi commestibili. Mentre dai suoi semi, viene estratto l’olio di borragine, utile per la cura della pelle. Le sue foglie, spesse e ruvide necessitano di cottura per essere consumate e possiedono proprietà depurative, espettoranti ed antipiretiche, oltre ad essere fonte naturale di fitoestrogeni.

Frittelle di borragine
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora 10 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

Frittelle di borragine

40 g borragine
70 g farina tipo 2
30 g farina di lenticchie (rosse)
4 g lievito di birra fresco
110 g acqua (tiepida)
3 g sale marino integrale
q.b. olio extravergine d’oliva (per friggere )

Strumenti

Frittelle di borragine

1 Ciotola
1 Tagliere
1 Coltello
1 Pentola antiaderente, piccola
Carta assorbente
1 Piatto
1 Canovaccio

Passaggi

Preparazione delle frittelle

Frittelle

Per iniziare, fate sciogliere il lievito di birra in un poco di acqua tiepida e lasciate riposare per una decina di minuti. Dopodiché, per preparare la pastella, versate le farine nella ciotola, quindi aggiungete il lievito sciolto, l’acqua tiepida rimasta e amlagamate, in ultimo unite il sale e mescolate bene, coprite e lasciate riposare in luogo tiepido, per circa un’ora.

Frittelle

Trascorso il tempo necessario, lavate le foglie di borragine, eliminate lo stelo e asciugatele con un canovaccio.

Frittelle

Ora, tagliatele a metà lungo la costa centrale, poi a striscioline.

A questo punto, versate la borragine nella pastella, mescolando dal basso verso l’alto.

Quindi, scaldate abbondante olio (io extravergine d’oliva) in una pentola o padella antiaderente, poi con un cucchiaino prelevate piccole quantità di composto e immergetelo nell’olio caldo. Cuocete qualche minuto per parte, fino a quando risulteranno dorate. Una volta cotte, tasferitele sopra un foglio di carta assorbente. Continuate così, fino ad esaurimento della pastella.

Frittelle

Infine servite le frittelle calde.

Variazioni

Una variante può essere quella di immergere nella pastella le foglie intere, una alla volta e poi friggerle allo stesso modo.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da cucinachetipassa

Ciao sono Oriana , mi piace cucinare da sempre , quando ero bambina , la domenica mattina ,mi sedevo in cucina per guadare la nonna mentre impastava e preparava il ragù... guai a toccare però !!! Quando cucino il tempo vola , passa leggero e mi libera la mente . Prendersi il tempo per cucinare è un modo per aver cura di se . I miei sono piatti semplici con ingredienti di qualità e di stagione .