Pasta fresca al ferretto con fiori di zucca

Acqua, farina, un ferro da calza e….. il pranzo è servito!!

  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni2
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la pasta
  • 250 gsemola rimacinata di grano duro
  • 150 mlacqua
  • 10 gbasilico fresco

Per il condimento

  • 40 gpomodori secchi
  • 15fiori di zucca
  • 2 cucchiaiolive verdi in salamoia
  • 2 cucchiainiorigano secco
  • 4 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • 2 cucchiaiacqua

Strumenti

Pasta
  • 1 Ciotola
  • 1 Spianatoia
  • 1 Tarocco in metallo
  • 1 Ferro da calza

Condimento

  • 1 Padella
  • 1 Tagliere

Preparazione

Preparazione della pasta
  1. In una ciotola unite, semola, acqua, basilico frullato o tritato finemente e amalgamate. Trasferite sulla spianatoia e impastate per alcuni minuti. Formate una palla omogenea, dividetela in quattro parti e lavorate una parte per volta, coprendo le altre, in modo che non si asciughino.

  2. Fate rotolare l’impasto sotto i palmi delle mani con un movimento dal centro verso l’esterno, in modo da formare un vermicello di pochi millimetri di diamentro. Con il tarocco tagliate dei pezzi di circa 3 cm.

  3. Passateli uno alla volta con un ferro da calza da 3 mm.

  4. Partendo dall’alto, con una leggere pressione, rotolate il ferro verso il basso.

  5. Spostate la pasta su un piano infarinato.

Preparazione del condimento

  1. Mettete in ammollo i pomodori secchi, in acqua calda, per 15 minuti. Tagliate grossolanamente i fiori di zucca e le olive. Fate rosolare i fiori con l’olio, aggiungete le olive, i pomodori strizzati e tagliati a pezzi, un poco d’acqua e lasciate cuocere qualche minuto, unite l’origano e spegnete.

  2. Fate cuocere la pasta in abbondante acqua salata, scolatela e versatela nella padella con un poco d’acqua di cottura. Fate saltare, impiattate e aggiungete un filo d’olio.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da cucinachetipassa

Ciao sono Oriana , mi piace cucinare da sempre , quando ero bambina , la domenica mattina ,mi sedevo in cucina per guadare la nonna mentre impastava e preparava il ragù... guai a toccare però !!! Quando cucino il tempo vola , passa leggero e mi libera la mente . Prendersi il tempo per cucinare è un modo per aver cura di se . I miei sono piatti semplici con ingredienti di qualità e di stagione .