Crea sito

Pansotti alla genovese

Pansotti alla genovese

Pasta ripiena tipica, deliziosa e delicata, abbastanza semplice da preparare e buonissima da mangiare con burro e salvia o sugo di noci.

pansotti2

Per la pasta:

  • 500 g di farina
  • 2 uova
  • Sale q.b.
  • acqua

per il ripieno:

  • ricotta
  • erbette (spinaci, bietole, tarassaco o ortiche)
  • noce moscata
  • sale
  • grana

Con gli ingredienti per la pasta create delle sfoglie sottili, mescolate poi tutti gli ingredienti per creare il ripieno avendo cura di strizzare bene le erbette dopo che le avete cotte e  tritate finemente.

pansotti preparazione

Stendere la sfoglia e mettere con l’aiuto di un cucchiaio una parte dell’impasto distanziata di un paio di cm. Ricoprire con la pasta stando attendi a far uscire bene l’aria e schiacciando bene attorno al ripieno e tagliare con la rotella per creare ravioli a forma triangolare.

Cuocere in acqua salata per circa 5 minuti. Conidire con sugo di noci o burro e salvia

L’appetito vien cantando: I Trilli – Ma se ghe penso

Tito!

Print Friendly, PDF & Email

3 Risposte a “Pansotti alla genovese”

  1. Ottimo piatto.Io i pansotti li preparo usando le verdure o spinaci o erbette.Le biete non le uso,troppo scarto.Le erbette,che reperisco assai facilmente,le faccio andare a vapore,poi le soffriggo ancora con una cipolla in modo da asciugarle ed insaporirle..Le trito finemente e le aggiungo poi alla crema di ricotta fatta con le uova ed il parmigiano amalgamandole bene.Una spruzzata di noce moscata,una grattata di pepe e poi via sulla pasta tirata rigorosamente a mano.La macchinetta “Imperia”la uso SOLO per fare i tagliolini o le tagliatelle per quando le devo condire al ragù o alla salsa che ricavo dalla lepre o coniglio in salmì.Un altro foglio di pasta un po umida per farla aderire su quella sottostante con la pressione delle dita,un coppa-pasta di diametro adeguato per tagliarli ed i pansotti sono fatti.La pasta avanzata si ricompatta re-impastandola,si tira a mano sulla tavola e se ne fanno”straccetti”da mangiare accompagnati da un buon ragù alla Genovese.
    A Genova ricordatevi bene che NON si butta via nulla.

    1. Buongiorno
      grazie mille per i consigli che hai lasciato… e concordo bene con la tua filosofia…. NON SI BUTTA MAI NULLA…
      sto infatti pensando di approfondire le ricette per cucinare anche con quelli che di solito sono gli scarti in cucina…
      Buona Giornata

      1. Prova a fare l’impasto dei ravioli con la carne bollita avanzata,o meglio ancora con l’arrosto che è avanzato.Particolarmente ottimo,viene bene a farlo con il brasato al barbera o con la carne d’asino alla piemontese.Il procedimento per la preparazione è lo stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.