Crea sito

Risotto con le cime di rapa e zafferano

Ciao amiche! Vi ricordate questa foto e che cosa c’è dentro?
Si è proprio lui, il risotto con le cime di rapa e zafferano, presentato per la “sfida” con gli amici di #iomangioptg su Instagram sulle cime di rapa.
Ricorda che se mi leggi da Ravenna, Cervia, Cesena o Forlì, posso farle arrivare anche a te, direttamente a casa. Ti lascio il link su cui cliccare per tutte le info.
Nella cassetta settimanale di frutta e verdura ho trovato dei bei mazzi freschi, freschi di cime di rapa, e tra le varie idee che mi sono saltate in testa, diciamo che quella più semplice e veloce da realizzare, dopo una giornata passata a lavoro è stato proprio questo piatto.
Il giorno prima avevo preparato del brodo di carne per fare una buona minestrina calda, e invece poi, come al solito ho trasformato i miei piani in tutt’altra cosa! 😂🤪
Per mio marito è andata molto meglio così, dato che adora questa verdura e un pò meno la minestrina 😂, a meno che non si tratti di passatelli o cappelletti, proprio da buon sardo direi! 😄😂😂😂
Ma ora mettiamo da parte gli scherzi e prepariamo gli ingredienti, così potrai realizzare anche te questo buonissimo risotto.

Risotto con le cime di rapa
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 60 gcipolla bianca
  • 1200 gbrodo di carne (circa)
  • 300 gcime di rapa
  • q.b.acqua (per stufare le rape)
  • 200 griso Carnaroli
  • 80vino bianco
  • 1 bustinazafferano
  • 2 cucchiaipecorino sardo (grattugiato)

Preparazione

  1. Risotto con cime di rapa e zafferano

    Lavare i 300 g circa di cime di rapa, eliminare le foglie rovinate e le parti più dure.

    Tagliare a listarelle le foglie e i gambi più teneri, e a metà le cime interne.

    Tritare 60 g di cipolla e soffriggere con un filo d’olio dentro il tegame.

    Unire anche le cime di rapa preparate prima e lasciarle stufare aggiungendo pian piano poca acqua.

  2. Dopo circa 10 minuti che le verdure iniziano ad ammorbidirsi, uniamo il riso, tostiamo qualche minuto mescolando e sfumiamo con il vino bianco.

  3. Ora aggiungere man mano il brodo di carne caldo, lo zafferano e portare il risotto a cottura, seguendo i tempi indicati nella confezione.

  4. A fine cottura, mantecare a fuoco spento con il pecorino grattugiato, e dopo averlo fatto risposare qualche minuto, possiamo servirlo.

    Buon appetito! E fammi sapere cosa ne pensi.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.