Crea sito

Fatti Fritti, Ciambelle fritte sarde di Carnevale

Questa dei fatti fritti o fratti fritti è una ricetta della tradizione sarda tipica del periodo di Carnevale. Un po’ lunga come preparazione perché ha bisogno di 2 lievitazioni, ma credetemi  se vi dico che ne vale la pena. La tradizione le vuole fatte a mano nella scifedda, un recipiente concavo in terracotta ma noi, che siamo sempre di fretta e sempre di corsa ci accontentiamo di farle nel Bimby … 😉

fatti fritti bimby
  • DifficoltàMedio
  • CostoBasso
  • Porzioni35-36 pezzi circa
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Preparazione

  1. Versare nel Bimby i 250 g di latte a temperatura ambiente i 10 g di lievito di birra fresco e sciogliere per 2 minuti a 37° a velocità 3. Se usate il lievito secco metterlo direttamente con la farina.

  2. Unire la scorza grattugiata del limone e dell’arancia e il succo dell’arancia  e mescolare 10 secondi  a velocità 3  

  3. Aggiungere i 40 g di zucchero, la farina (500 g), la bustina di vanillina, 50 g di strutto e un pizzico di sale. Lavorare il tutto per 3 minuti a velocità Spiga.

  4. A questo punto uniamo anche le 2 uova, sbattute un po’ con una forchetta, il lievito istantaneo setacciato e il bicchierino di Brandy, e continuiamo a impastare per altri 3 minuti a velocità 3.  L’impasto risulterà ancora appiccicoso. Spostarlo in una ciotola aiutandovi ungendo le mani d’olio. Lasciare riposare e lievitare per circa 2 h.

  5. Coprire un tavolo con una coperta di lana, sistemare una tovaglia sopra e cospargere con la farina. Quando la pasta avrà raddoppiato il volume, stenderla con l’aiuto di un mattarello  su un piano e ricavare le formine di ciambella o le forme tonde se vogliamo dei bomboloni. Sistemare ogni ciambella nel tavolo preparato in precedenza, coprire con canovacci pulito o una tovaglia e aspettare che aumentino di volume ci vorranno pressapoco 3h.

    Io ho fatto l’impasto il sabato pomeriggio, la sera ho preparato le forme e fatte lievitare tutta la notte. La mattina ho fritto e guarnito.

    Mettere a scaldare l’olio in un tegame alto e largo a fiamma media, e mettere a cuocere le frittelle poche alla volta. Farle dorare da una parte e girare e farle dorare anche dall’altro lato. Lasciarle scolare su carta assorbente  e passarle sullo zucchero semolato. Servire subito ancora calde.  

Consigli utili

Se vi avanzano tanti fatti fritti o decidete di fare 2 dosi, potete mettere quelle in eccesso in feezer, conservate nei sacchetti. Potete tirarle fuori alla sera per la mattina e metterle 10 secondi a 600 W per scaldarle, saranno come pena fatte.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.