Pasta con le sarde. (A pasta chi saide)

Secondo la tradizione la pasta con le sarde fu inventata da un cuoco arabo “Eufemio da messina” durante la campagna militare degli arabi nella zona di Siracusa. Ma ci sono due versioni, secondo il quale il fatto sarebbe accaduto a Mazara del Vallo, che trovandosi in situazioni disagiate e dovendo sfamare le truppe, inventò questo piatto con quello che la natura gli offriva. La pasta con le sarde è stata inserita nella lista dei “prodotti agroalimentari tradizionali italiani”

⏺️Ingredienti per (4 persone)

2 mazzetti di finocchietto selvatico
1 cipolla bianca grande
Uva passa q.b
q.b. Pinoli
500 g Sarde fresche
3 sarde salate
1 bustina zafferano
q.b. Olio extra vergine
30 ml vino bianco
q.b. “muddica atturrata ” Pangrattato tostato
q.b. Sale
q.b. Pepe
400 gr bucatini
⏺️Procedimento :

Passaggio 1 di 17
Mettere a bollire il finocchietto per circa 20/25 minuti (aggiungere un pizzico di sale e bicarbonato cosi il finocchietto rimarrà bello verde)
Passaggio 2 di 17
L’acqua di cottura del finocchietto non va mai buttata! Ci servirà dopo
Passaggio 3 di 17
Quando sarà cotto, scolarlo e tagliarlo piccolino con un coltello.
Passaggio 4 di 17
Mettere l’olio d’oliva in una padella larga, aggiungere la cipolla tagliata fine. Aggiungere l’uva passa (che io ho tenuto in ammollo con l’acqua per farla gonfiare)e dopo i pinoli leggermente tostati.
Passaggio 5 di 17
Aggiungere 3 sarde di quelle salate per far insaporire il condimento (se non le trovate mettere 3 Acciughe)
Passaggio 6 di 17
Continuare a mescolare, quando la cipolla sarà dorata, aggiungere il finocchietto e mescolare.
Passaggio 7 di 17
Aggiungere 30 ml di vino bianco. Sciogliere lo zafferano in un pochino d’acqua ed aggiungere al condimento.
Passaggio 8 di 17
A questo punto prendiamo le sarde fresche che abbiamo già pulito (togliendo la testa, le interiora facendo un incisione per lungo e la spina centrale, aprire a libro.)
Passaggio 9 di 17
Aggiungerle al condimento (lasciatene qualcuna da parte poi vedrete perché)
Passaggio 10 di 17
Aggiungere qualche mestolo d’acqua di cottura del finocchietto, aggiungete il sale e un pizzico di pepe.
Passaggio 11 di 17
Continuiamo la cottura mescolando di tanto in tanto aggiungendo mestoli di acqua di cottura del finocchietto se si asciuga.
Passaggio 12 di 17
Rimettiamo a bollire l’acqua del finocchietto e Cuociamo nella stessa acqua i nostri bucatini (i bucatini devono essere quelli con il buco piccolo)
Passaggio 13 di 17
Gli ultimi cinque minuti metto altre 2 – 3 sarde cosi da far vedere le sarde fresche a pezzi più grossi.
Passaggio 14 di 17
Quando i bucatini saranno cotti, scolarli e metterli nella padella con il sugo, amalgamare bene a fiamma alta.
Passaggio 15 di 17
Impiattare i bucatini, aggiungendo un pó di sughetto sopra, e l’immancabile muddica atturrata, cioè Pangrattato tostato precedentemente, in padella con un filo d’olio.
Passaggio 16 di 17
Io con le sarde rimaste, le ho impanate con la farina e fritte, che ho usato come decorazione del piatto 😊.
Passaggio 17 di 17
Il procedimento sembra lungo, ma in realtà non è difficile e ne vale veramente la pena.

  • CucinaItaliana
/ 5
Grazie per aver votato!