Crea sito

Stinco di maiale alla birra, ricetta tradizionale facile al forno

Lo stinco di maiale alla birra, una ricetta di facile preparazione, con una cottura lenta in forno, perfetto per i giorni di festa, quando si preparano cibi semplici e con cotture che non necessitano di essere seguite tanto.
Lo stinco di maiale alla birra potete servirlo accompagnato da delle patate al forno oppure da un buon purè di patate.
Lo stinco di maiale alla birra dopo una lunga cottura resta morbidissimo e saporito, questo piatto oltre ad essere molto buono è anche molto economico, considerate che questa dose è per due persone e 2 stinchi sono costati 12 euro.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo12 Ore
  • Tempo di cottura1 Ora 30 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 2Stinchi di maiale
  • 1 bicchiereBirra chiara
  • 1 spicchioAglio
  • 1 costaSedano
  • 1Carota
  • 1Cipolla bionda
  • q.b.Salvia
  • q.b.Rosmarino
  • q.b.Olio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. Mettete gli stinchi di maiale dentro ad un contenitore, aggiungete la birra, lo spicchio dell’aglio, delle foglie di salvia e 1 rametto di rosmarino, lasciate riposare per tutta la notte in frigorifero, girandolo un paio di volte.

  2. Il giorno dopo togliete gli stinchi dal contenitore e salateli bene (non buttate la marinatura).

  3. Prendete una teglia da forno, irrorate il fondo con dell’olio extravergine d’oliva, mettete la carne e aggiungete la carota pelata e tagliata a pezzetti, la cipolla pelata ed affettata non troppo finemente e la costa del sedano, lavata e poi tagliata a pezzi e per finire metà della marinatura con le erbe, regolate di sale.

    Fate cuocere a 200° per 60 minuto coperto con un foglio di alluminio, trascorso i 60 minuti, togliete la pellicola, girate la carne e mettete il resto della marinatura e proseguite per altri 30 minuti circa, devono risultare dorati.

    Servite con il sughetto che si è formato durante la cottura.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.