Parrozzo senza zucchero, ricetta natalizia

Il parrozzo senza zucchero, una rivisitazione in versione leggera del famoso dolce natalizio preparato in Abruzzo in occasione delle feste natalizie.

Questo dolce oltre ad essere buonissimo è stato di ispirazione per Gabriele D’Annunzio che gli ha dedicato un sonetto: “La Canzone del Parrozzo”, D’annunzio fu il primo ad assaggiare questo dolce (pan rozzo) prepartogli dal Luigi D’Amico…. «E’ tante ‘bbone stu parrozze nove che pare na pazzie de San Ciattè, c’avesse messe a su gran forne tè la terre lavorata da lu bbove, la terre grasse e lustre che se coce e che dovente a poche a poche chiù doce de qualunque cosa doce».

Questa ricetta è tratta dal libro “Ricette dolci di Natele senza zucchero & light” di Rossella Pruneti.

Questo squisito dolce è indicato anche per la dieta a punti WW. dividendo il dolce in 8 parti si hanno 5 PP a fetta!

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    30 minuti
  • Porzioni:
    6/8 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

per la copertura

  • Cioccolato fondente (senza zucchero) 100 g

  • Uova (a temperatura ambiente) 3
  • stevia o altro dolcificante 40 g
  • Mandorle tostate 75 g
  • Semolino 75 g
  • Scorza d’arancia 1
  • Lievito di birra per dolci 3 g
  • Sale 1 pizzico

Preparazione

  1. Mettete le mandorle nel mixer e tritatele finemente, in modo da ridurle a farina.

    Lavate bene l’arancia bio e grattugiate la scorza.

    Nella planetaria mettete la stevia e i tuorli, montateli fino ad avere un composto spumoso e bello gonfio.

    A parte montate gli albumi a neve ferma con un pizzico di sale.

  2. Ai tuorli montati con la stevia aggiungete la farina di mandorle e il semolino, girate bene con una spatola in silicone, aggiungete la scorza dell’arancia e il lievito per dolci.

    Quando avete un composto bene amalgamato aggiungete poco per volta gli albumi montati a neve ferma, girando dal basso verso l’alto con  una spatola per non smontare il composto.

  3. Inburrate e infarinate una teglia da parrozzo di diametro 16 centimetri, versate il composto e livellatelo bene.

    Fate cuocere a forno già caldo a 180° per 10 minuti, abbassate la temperatura a 160° e fate cuocere per 20 minuti, fate la prova stecchino.

  4. Fate raffreddare il parrozzo senza zucchero.

    Fate sciogliere il cioccolato senza zucchero in un pentolino a fiamma bassissima, girando con una spatola, quando è sciolto spegnete il gas.

    Mettete il dolce su una gratella e versate il cioccolato fondente aiutandovi con una spatola.

    Fate asciugare bene il parrozzo prima di servirlo.

  5. “Con questa ricetta partecipo al contest di Natale di Allacciate il grembiule”

Note

Vi consigliamo di utilizzare uno stampo per parrozzo da 16 centimetri di diametro, noi abbiamo utilizzato quello da 20, ma risulta più basso rispetto al parrozzo classico.

Potete conservare il dolce in frigorifero per 2/3 giorni.

Potete aggiungere anche qualche mandorla amara in questo modo viene esaltato maggiornemente il sapore delle mandorle.

Precedente Treccia russa clementine e cioccolato, ricetta lievitata Successivo Insalata di baccalà, ricetta raffinata ed elegante delle feste

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.