Crea sito

Pane di azzimo, ricetta senza lievito di Gabriele Bonci

Il pane di azzimo, ricetta di Bonci  è un pane cotto in pentola, adatto sia per gli intolleranti o allergici allo lievito e sia agli intolleranti al glutine di grano tenero o duro,  infatti è fatto con farina di enkir più digeribile.

La farina di enkir è un cereale molto antico.

Il pane di azzimo è velocissimo da preparare ed ideale quando il pane scarseggia.

La farina di enkir non è facilissima da trovarsi ma se andate nei negozi bio riuscite a trovarla con maggiore facilità o direttamente on line.

Rispetto le altre preparazioni di Bonci il pane di azzimo non richiede lievitazione.

  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 10 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 20 pezzi (circa)
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Farina di enkir 1 kg
  • Acqua naturale a temperatura ambiente 450 ml
  • Sale 20 g
  • Olio extravergine d'oliva 20 g

Preparazione

  1. L’impasto potete farlo a mano o con la planetaria, noi abbiamo utilzzato la planetaria.

    Setacciate la farina e mettetela nella planetaria, aggiungete poca acqua ed azionate l’apparecchio, aggiungete poco per volta la restante acqua, l’olio extravergine d’oliva  e per finire il sale,

    Impastare tutti gli ingredienti fino ad avere un composto liscio ed omogeneo e lasciarlo riposare per 10/15 minuti coperto con un panno.

  2. Fate delle palline, noi le abbiamo fatte da 75 grammi e stendetele con un mattarello non fate delle sfoglie tanto sottili, devono essere più spesse della piadina (15 centimetri circa).

    Scaldate una pentola antiaderente e fate cuocere il pane di azzimo da ambo i lati, senza bucherellarlo durante la cottura.

  3. Come conservarlo:

    Spruzzare di acqua il pane di azzimo e metterlo uno sopra l’altro, coprire con pellicola e conservare in frigo per 2/3 giorni, mi raccomando non mettere tanta acqua solo una spruzzatina con le mani bagnate altrimenti si attaccano.

    Potete fare anche l’impasto in anticipo e conservarlo in frigorifero fino a  5/6 giorni.

    Il pane di azzimo si può mangiare in purezza oppure farcirlo con carne di agnello, insalata e pomodorini, oppure con affettati e formaggi.

    Se non avete la farina di enkir postete sostituirla con farina 0 o farina integrale, le dosi rimangono invariate.

     

Note

Se amate le ricette di BONCI cliccate QUI

6 Risposte a “Pane di azzimo, ricetta senza lievito di Gabriele Bonci”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.