Pandoro sfogliato, ricetta lievitata con lievito di birra

Il pandoro sfogliato, una ricetta realizzata con lievito di birra.

Il pandoro sfogliato il nostro primo pandoro realizzato in casa, una lunga lievitazione, un lungo lavoro ma una soddisfazione incredibile, dal sapore unico e una sofficità indescrivibile.

Non è ancora la perfezione ma per un prodotto casalingo non possiamo lamentarci.

Per la realizzazione del pandoro abbiamo seguito la ricetta di Elisabetta del blog In cucina con le amiche che ringrazio di tutto cuore per i suoi preziosi consigli.

Ipandoro sfogliato

Pandoro sfogliato

Ingredienti per uno stampo da 1kg:

450 grammi di farina di forza W400 per grandi lievitati *

18 grammi di lievito di birra fresco

60 ml di latte intero tiepido più 3 cucchiai

125 grammi di zucchero semolato più 1 cucchiaio

3 uova intere a temperatura ambiente

1 tuorlo d’uovo a temperatura ambiente

170 grammi di burro di ottima qualità

1 bacca di vaniglia

zucchero a velo per la decorazione fine

* la farina per grandi lievitati la potete trovare tanquillamente nei grandi centri commerciale, è una farina apposta per le lunghe lievitazioni come pandori e panettoni, noi abbiamo utilizzato quella di Molino Rosseto.

Sciogliete 15 grammi di lievito di birra in una ciotola con i 60 ml di latte tiepido, giate bene aggiungete 1 cucchiaio di zucchero, il tuorlo d’uovo e 50 grammi di farina, amalgamate bene gli ingredienti, coprite il contenitore con pellicola trasparente e fate lievitare per 60 minuti.

Sciogliete i restanti 3 grammi di lievito di birra nei restanti 3 cucchiai di latte tiepido, girate bene in modo da far sciogliere il lievito di birra.

Nella planetaria mettete l’impasto lievitato, il lievito di birra sciolto nel latte, 100 grammi di zucchero, 1 uovo e 200 grammi di farina azionate la planetaria e fate lavorare alcuni minuti in modo da avere un composto omogeneo ora aggiungete 30 grammi di burro morbido e lasciate lavorare la planetaria fino a quando non risulterà un composto liscio ed omogeneo, mettete il composto in una ciotola capiente e fate lievitare per 2 ore coperto da pellicola trasparente.

Ritrasferite il composto lievitato nella planetaria aggiungete 200 grammi di farina, 2 uova, 25 grammi di zucchero, i semi di una bacca di vaniglia e quando avrete un impasto liscio ed omogeneo mettetelo in una ciotola capiente imburrata, dopo averlo ripiegato su se stesso.

Fate lievitare un paio di ore e poi mettetelo in frigo per 12 ore.

Trascorse le 12 ore mettete l’impasto su una spianatoia leggermente infarinata, fate la forma quadrata aiutandovi con il mattarello e mettete sopra il burro lasciato a temperatura ambiente per 3/4  ore.

Portare i quattro angoli del quadrato verso il centro e siglillare bene la pasta in modo che il burro non fuoriesca, con il mattarello dare una forma rettangolare all’impasto e poi ripiegatelo in tre, portando il lato destro le rettangolo al centro e poi quello sinistro al contro sopra a quello fatto in precedenza.

Mettete il panetto dentro un sacchetto di plastica e mettetelo in frigorifero per 20 minuti, dopo 20 minuti rifate la procedura appena fatta (formare un rettangolo con il mattarello e piegarlo in 3), mettete di nuovo in frigo per 20 minuti e successivamente far ancora questo passaggio per un’altra volta (in totale devono essere tre i passaggi da 20 minuti in frigo).

Dopo i tre passaggi stendete il panetto dando una forma quadrata, ripiegate i quatto angoli verso il centro e con le mani imburrate arrotolate l’impasto su se stesso e formate un palla.

Mettete l’impasto nello stampo imburrato, coprite con pellicola e fate lievitare per 12 ore in forno con la luce accesa.

Quando l’impasto raggiungerà il bordo dello stampo è pronto per essere cotto.

unknown-5

Infornate il vostro pandoro nella parte bassa del forno sulla griglia a forno già caldo a 170° per 15 minti e a 160° per 50 minuti, prima di sfornare il pandoro sfogliato fate la prova stecchino.

Fate raffreddare il pandoro e poi mettetelo su un piatto di portata, spolverizzate con abbondante zucchero a velo.

Potete conservare il vostro pandoro sfogliato in un sacchetto di propilene per alimenti per 20/25 giorni… il nostro pandoro dopo un paio di ore era già finito….quindi ci tocca rifarne un alto!

 

pandoro sfogliato

pandoro sfogliato

 
Precedente Focaccine con crema ai tartufi, ricetta raffinata e gustosa Successivo Besciamella light, ricetta base senza burro o margarina

4 thoughts on “Pandoro sfogliato, ricetta lievitata con lievito di birra

Lascia un commento