PASTA FRESCA ALL’UOVO CON IMPASTATRICE

Pasta fresca all’uovo con impastatrice, per molti, soprattutto nel nostro paese , sono il momento principe di ogni i menù, come questi Anolini piacentini(Anvein). Farla a mano e tirarla in una sfoglia sottile può essere considerato ,quasi una tecnica anti-stress, che ti permette di ottenere un risultato finale che non ha eguali sul mercato. Oggi, in realtà, esistono attrezzature, tipo l’impastatrice, e lo stendi pasta, che ti permettono di ottenere ottimi risultati, con risparmio di tempo e fatica, anche senza avere l’ abilità manuale delle nostre nonne. Così, tagliatelle, garganelli, pappardelle ecc. possono essere ancora il top della tavola. Gli ingredienti sono pochissimi, farina, uova, olio, sale, ma compaiono una magia se ben miscelati, da buon emiliana la pasta fresca è un “obbligo” saperla preparare, 100 g di farina è la dose per 2 persone, da qui potete fare i vostri calcoli.

Ricette con pasta fresca all’uovo:

  • DifficoltàMedia
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

300 g farina 00
3 uova
1 cucchiaio olio di oliva
1 pizzico sale
q.b. acqua
209,71 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 209,71 (Kcal)
  • Carboidrati 37,39 (g) di cui Zuccheri 0,89 (g)
  • Proteine 8,86 (g)
  • Grassi 3,55 (g) di cui saturi 1,13 (g)di cui insaturi 2,04 (g)
  • Fibre 1,15 (g)
  • Sodio 165,81 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 77 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Passaggi

Pasta fresca all’uovo con impastatrice

Da parecchio tempo per preparare la pasta fresca uso l’impastatrice, il tempo si di mezza e si ottiene una pasta davvero notevole. Inserisco la farina nella ciotola, le uova, 1 intero per ogni 100g di farina. Aggiungo un cucchiaio di olio, un pizzico di sale, che renderà la pasta più facile da stendere. Metto il gancio a foglia e faccio un primo impasto, per amalgamare un pò il tutto. Se l’impasto risultasse un pò troppo duro, aggiungete un pochino di acqua, giusto per renderlo più morbido, non molle, mi raccomando. Cambiamo il gancio, mettiamo l’uncino, che andrà a impastare bene il composto, quando la pasta si staccherà dalle pareti ,è pronta

Spostate la pasta su di una spianatoia di legno( se vi interessa l’acquisto cliccate qui), infarinata, ripiegatela su se stessa, un paio di volte, deve risultare, soda, liscia e elastica al tempo stesso. Infine si riunisce la pasta in una palla, e si lascia riposare coperta, perché non si asciughi in superficie, per circa mezz’ora, a temperatura ambiente, prima di stenderla e ricavarne i vari formati

Preparazione pappardelle/ tagliatelle

Trascorso il tempo di riposo, divido il panetto in 4 parti. Inserisco nella macchina l’accessorio sfogliatrice, prendo un pezzetto di pasta lo appiattisco con il matterello, poi lo inserisco nella sfogliatrice con lo spessore più grande. Ripiego il pezzo in 3 parti e lo passo di nuovo, ripeto l’operazione tre volte senza ripiegare. Procedo stringendo sempre più lo spessore della sfogliatrice, fino ad ottenere una sfoglia sottilissima. Ed eccola pronta, procediamo in questo modo anche con gli altri panetti

Prepariamo le nostre le nostre pappardelle / tagliatelle a mano. Prendiamo la sfoglia e la ripieghiamo su se stessa, senza schiacciarla, come nella foto, ricavandone un rettangolo. Tagliatelo in diagonale, a strisce larghe circa 10mm per le tagliatelle, o un pochino più grandi se si vogliono fare le pappardelle.

Srotolate le strisce e appoggiate su di un vassoio di cartone( se ti interessa l’acquisto clicca qui) infarinato, e lasciatele asciugare 1 oretta

Pronta per essere cucinata.

Per conservare la pasta all’uovo fresca, dovete prima farla asciugare. Infarinatela, raccoglietela a nido, occupa meno spazio e non si rischia di spezzarla, e riponetela in frigorifero dentro ad un contenitore a chiusura ermetica per 2 giorni. 100 g di farina è la dose consigliata per 2 persone

  • Link sponsorizzati inseriti nella pagina
  • se vuoi seguirmi su instagram clicca qui
  • se vuoi seguirmi su pinterest clicca qui
  • seguimi su facebook clicca qui
  •  per seguirmi su tiktok clicca qui
  • seguimi su YouTube clicca qui
/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *