Zopf la treccia al burro classica e vegan

11006108_10204863632223234_683207327_n

Ecco la zopf la treccia al burro classica e vegan , che mi è piaciuta davvero davvero tanto.
Mettiamoci al lavoro con :
100 gr licoli rinfrescato ( o 150 gr di solida e la farina la riduco a 400 gr o 10 gr LDB sciolti 50 gr acqua, 50 gr farina e poco zucchero)
450 gr farina 0
180 gr latte o latte vegetale
100 gr di burro o burro di mandorle( ricetta qui) se volete la versione vegan
1 cucchiaio di malto
10 gr di sale

Premetto che io li ho fatti tutti e due contemporaneamente perchè volevo sperimentare il mio burro di mandorle, se rallentava o migliorava la lievitazione, se dava un gusto particolare o altre differenze. Allora la treccia vegan è risultata lievemente più asciutta, ma più lievitata. Insomma sono molto molto felice del mio burro vegan home made.

Il procedimento è uguale in entrambe le trecce, quindi ne racconterò una. Impastiamo la pasta madre con la farina, aggiungiamo il latte, il malto, il sale e il burro. Lavoriamo fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo che lascio lievitare 5 ore.

Trascorso il tempo di riposo dividiamo l’impasto in 2 e formiamo dei lunghi filoni che intrecciamo seguendo le foto che ho fatto con dei fili di lana per rendere più chiaro possibile.1948178_10202530207009062_114630289_nMettiamo su una leccarda rivestita di carta forno e lasciamo lievitare 5 ore al tiepidino. Spennelliamo con del latte e inforniamo a 200° abbassando a 180° dopo 10 minuti e cuocendo ancora 20 minuti. Vi sfido a non addentarle ancora calde!

Seguici anche su facebook!

Precedente Kugelhupf Successivo salame di cioccolato senza uova ne burro

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.