Crea sito

ravioli cinesi al vapore

ravioli cinesi al vapore
ravioli cinesi al vapore

 ravioli cinesi al vapore

I ravioli cinesi al vapore, sono una ricettina un po’ complessa che mi ha regalato la mia amica Laura, ma vale la pena di provarli assolutamente.
Li potrete preparare in due varianti: alla carne oppure ai gamberi.
Sentirete che delizia!!!
Mettiamoci a lavoro con ingredienti per 4 persone
Pasta phyllo q.b. la ricetta la trovate qui.
Per il ripieno di carne
200 gr di lonza macinata di maiale ( i sostituzione 200 gr di gamberi freschi sgusciati)
1 carota piccola
1/2 scalogno
70 gr di verza
1 cucchiaino di zenzero fresco macinato
1 cucchiaio di salsa di soia
Per la vaporiera di bambù
4-5 foglie di verza
Prepariamo subito i nostri ravioli al vapore: riuniamo tutti gli ingredienti in un robot da cucina e tritiamoli finemente.
Facciamo riposare il composto in una ciotolina chiusa, in frigorifero per circa mezz’ora.
Infariniamo l’asse di lavoro e con un mattarello stendiamo la pasta phyllo il più sottile possibile.
Con un bicchiere, ricaviamo dei cerchi ( la pasta deve essere molto sottile, per cui la stenderemo ulteriormente fino al limite della rottura.
Riempire abbondantemente con il composto alla carne oppure con quello ai gamberetti.
Chiudere i nostri ravioli cinesi al vapore, bagnandosi leggermente la punta delle dita, posizionandoli mano a mano nel cestello della vaporiera rivestita di foglie di verza, distanziati fra loro.

11042071_1561063490810338_1002784984_n.jpglaura6
Porre il cestello di bambù sul wok o su una normale pentola dello stesso diametro, riempita di poche dita di acqua in ebollizione.
Cuociamo per 20′-25′.
Servire caldi con salsa di soia a parte.
Si possono preparare anche con un pò di anticipo e grigliarle in una padella antiaderente con un goccio di salsa di soia ed olio di sesamo.
Clicca mi piace in Creando si impara!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.