pizza con lievito madre

pizza con lievito madre

pizza con lievito madre

Ho partecipato all’evento ” pizza con lievito madre “, diretto da Nunzia Bellomo, e devo dire che è stata una delle migliori pizze che ho preparato finora.
Buona, croccante sotto e morbida sopra e nonostante io l’abbia fatta sottile, perché in casa la amiamo cosi’, con una bellissima alveolatura, come si vede dalla foto.
Ringrazio Nunzia per il bel pomeriggio passato insieme e per la ricetta!!!
Per chi ha pm solida: preparare la biga con 120 gr di pm solida e 120 gr di farina manitoba, l’acqua resta invariata. Procedere poi come da ricetta.
Mettiamoci a lavoro con
per la biga:
160gr di farina manitoba
80 gr di lievito madre liquido rinfrescato
160gr di acqua
per l’impasto:
biga
400gr di farina 0
100gr di semola
240gr di acqua
15gr di sale
1 cucchiaino di miele
1 cucchiaio di olio
per il condimento:
salsa di pomodoro (io quella fatta in casa) q.b.
400gr di mozzarella fiordilatte

Prepariamo la biga per la nostra pizza con lievito madre: la sera prima, mettiamo ina ciotola il lievito con la farina manitoba e l’acqua e mescoliamo bene, fino ad ottenere un impasto abbastanza liquido ed omogeneo. Copriamo con pellicola e lasciamo lievitare per 12 ore a temperatura ambiente.

P1080443 (FILEminimizer)
IL mattino seguente prepariamo l’impasto: in una ciotola, o nella planetaria, mettiamo la biga, il miele, aggiungiamo la farina 0 setacciata con la semola e poco piu’ di meta’ dell’acqua ed iniziamo ad impastare, mettiamo a questo punto la rimanente acqua a cui avremo aggiunto l’olio. Impastiamo bene per circa 5′ e mettiamo anche il sale, lavorando ancora il nostro impasto per la pizza con lievito madre per altri 10′.
Otteniamo così’ un impasto sodo ma elastico, che ribalteremo sull’asse leggermente infarinata, formando una palla. Facciamo riposare per circa 30’coprendo con una ciotola, a campana.
Passiamo alle pieghe che serviranno ad inglobare aria e a rinforzare il nostro impasto: stendiamo la pasta con le mani, in un rettangolo e richiudiamolo a libro, sovrapponendo i lembi esterni, come si vede da foto, e riformiamo una palla. Mettiamo a riposare in una ciotola coperta per circa 2 ore.

 

 

PicMonkey Collagepizza
Riprendiamo la nostra pasta e dividiamola in palline da circa 200-250gr di peso ( questo dipende se vi piace piu’ o meno alta) e mettiamole a lievitare in una leccarda infarinata e coperta con pellicola per altre 5 ore.
Stendiamo l’impasto molto delicatamente, con le mani, su teglie da forno unte di olio d’oliva e lasciamo riposare ancora 2 ore.
A questo punto la nostra pizza con lievito madre sara’ pronta da infornare.
Accendete il forno a 250′, nel frattempo condite la pizza con la salsa di pomodoro ed infornate nel ripiano piu’ basso per circa 15′-18′, tiriamola fuori, mettiamo anche la mozzarella e rinforniamo, ma nel ripiano centrale, ancora per circa 5′. Servitela caldissima..
Clicca mi piace sulla pagina Creando si impara !

Precedente chiocciole Successivo mousse di ricotta e torrone, ricetta natalizia

8 commenti su “pizza con lievito madre

    • creandosiimpara il said:

      ciao cristina, metti 120 gr di pm solida e 120 gr di manitoba, l’acqua rimane invariata,questo per la biga, per il resto procedi da ricettaaa.
      fammi sapere se ti è piaciuta 🙂

  1. CIAO!
    …volendo utilizzare questo impasto per fare una pizza al piatto da cuocere nel forno a legna, come mi consigli di gestire l’impasto dopo le pieghe e il riposo?
    GRAZIE!

    • creandosiimpara il said:

      ciao, arriva fino al punto in cui formi le palline, fai lievitare il tempo necessario, poi stendi, farcisci e cuoci, come si fa in pizzeria, evitando le altre due ore di riposo che si fanno in teglia. fatta da amici in forno a legna: ottimaaa!!! fammi sapere !!!!

  2. Novella il said:

    Ciao! Ho provato un sacco di delizie vostre e ho avuto sempre grosse soddisfazioni! Ora vorrei provare la vostra pizza ma farla con farro e semola… Che dite, procedo :-)??????

  3. serena il said:

    Buonasera, ho il lievito madre solido da ieri, per cui non sono ancora pratica nell’usarlo, per rinfrescato si intende solo la dose che serve oppure tutta la pasta madre e poi prendo la dose che serve e il resto la metto in frigo? Grazie

    • creandosiimpara il said:

      buongiorno serena. non so quanto ne tieni, ma solitamente si rinfresca tutto, si preleva la parte che ci serve ed il resto si rimette in frigo aspettando che abbia raddoppiato, questo servira’ per la prossima volta che andrai a rinfrescare ancora al momento che ti servira’. cio’ che hai tenuto da parte e ti servira’ per la ricetta devi aspettare il raddoppio che avverra’ entro le 4 ore…

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.