pasta madre essiccata e riattivazione

pasta madre essiccata e riattivazione

pasta madre essiccata e riattivazione

Come vi ho già detto io sono una gran pasticciona e mi è successo di cuocere, usare tutta, dimenticare, far cadere la mia povera Gabri, la pasta madre, oltre al fatto che più di una volta mi è stato chiesto di avere un po’ della mia meraviglia. Così osservando come si seccasse sul bordo del vaso del rinfresco e come si riattivasse se ributtata in acqua, ho deciso di provare ad essiccarla. Per farlo è sufficiente stenderne un velo, ricordo che la mia pasta madre è liquida, aiutandosi con un cucchiaio da cucina inumidito, su un foglio di carta forno steso su una placca e ricoprirla con un telo di cotone leggero. A questo punto basterà aspettare qualche giorno che tutta l’acqua sia evaporata, magari velocizzando il processo ponendola all’aperto nelle giornate soleggiate e asciutte, o nel forno tiepido, dopo una cottura, con lo sportello aperto. Quando il nostro lievito madre si presenterà come nella foto, staccandosi dalla carta forno e rompendosi in sfoglie come nella foto, sarà pronto e si potrà conservare in un vaso di vetro chiuso o in un sacchetto a chiusura ermetica e magari spedirne un po’ a chi vuole cominciare questa nuova avventura. Per riattivarla sarà sufficiente prendere qualche sfoglia, 20 gr circa, metterla a bagno in pari peso di acqua per un paio di ore fino a quando non sarà sciolta e quindi cominciare a rinfrescarla per qualche giorno, come facevamo prima. Il nostro lievito madre non sarà subito attivo, ma con pazienza e costanza, magari aiutandosi con un cucchiaino di miele o di yogurt, tornerà come nuovo. Se la vostra pasta madre è solida basterà triturarla nel frullatore aiutandosi con un po’ di farina e poi lasciarla asciugare  come precedentemente descritto e nello stesso modo riattivarla.

Venite a trovarci sulla pag FB https://www.facebook.com/pages/Creando-si-impara/495525933830478

Precedente croissants sfogliati al farro a lievitazione naturale Successivo pan brioche senza impasto a lievitazione naturale versione 1 e 2

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.