Crea sito

nuvole con zucchero di canna senza uova

nuvole con zucchero di canna senza uova

Soffici nuvolette che ancora calde di forno si sciolgono in bocca, questo è stato il buondì alla mia famiglia quando quest’oggi ha aperto gli occhi. C’è chi l’ha pucciata nel latte, chi l’ha voluta farcire con della crema al cioccolato fatta in casa e chi l’ha gustata così perchè, il contrasto tra la morbidezza della nuvola e il croccante dato dallo zucchero di canna sulla superficie, è una goduria!

Per farle ho usato:
130 gr di pasta madre liquida
250 gr farina di grano duro
250 gr farina 0
90 gr di burro

110 gr di siero di latte
200 gr di zucchero di canna integrale

Mettiamo nella planetaria la pasta madre, rinfrescata un paio di volte, con la  farina di grano duro e la farina 0 e cominciamo ad impastare. A filo aggiungiamo il siero di latte, che può essere sostituito con del latte, ma la resa della lievitazione non è esattamente la stessa, consiglio quindi di preparare magari il paneer (come spiego qui http://creandosiimpara.blogspot.it/search/label/paneer ). Quando il liquido sarà stato assorbito aggiungiamo il burro e, dopo qualche minuto, 150gr di zucchero di canna, continuando ad impastare e, quando l’impasto sarà ben legato, lo mettiamo a lievitare in un luogo tiepido per circa 4 ore. Passato il tempo di lievitazione riprendiamo l’impasto, lo lavoriamo qualche minuto con le mani e ci prepariamo a formare le nostre nuvole : dividiamo l’impasto in panetti di circa 50 gr ed ognuno lo arrotoliamo sul piano da lavoro formando dei filoncini dello spessore di 3 cm e lunghi circa 10. A questo punto prendiamo i filoncini, li pieghiamo a metà e li arrotoliamo su se stessi prima di metterli a lievitare per tutta la notte nel forno spento con la lucina accesa. Al mattino scaldiamo il forno ventilato a 180 °, spennelliamo le nuvole con del latte e le inforniamo. Dopo 15 minuti tolgiamo le focaccine dal forno, le spennelliamo nuovamente con del latte tiepido, le cospargiamo col restante zucchero di canna e le rimettiamo a cuocere per altri 10 minuti. Mangiarle tiepidine è un lusso!

Visitate la nostra pagina:https://www.facebook.com/pages/Creando-si-impara/495525933830478

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.