torta gardesana di Zucchi

torta gardesana di Zucchi 12516437_10207281805436053_1229435555_n 12476101_10207282732419227_2083180948_n
la torta gadesana di Zucchi è una rivisitazione della torta delle rose, a cui è stata aggiunta una lieve sfogliatura che la rende ancora più irresistibile.

Se non avete pasta madre fate un lievitino con15 gr LDB, 50 gr acqua, 100 gr farina e poco zucchero. Formate un panetto che utilizzate quando raddoppia.
Mettiamoci al lavoro con :
150 gr pasta madre rinfrescata 2 volte in giornata
500 gr farina 0
6 uova
110 gr zucchero
40 gr burro
30 gr acqua
8 gr sale
buccia di un limone grattugiata
baccello di vaniglia
50 gr cedro candito tritato

60 gr burro per la sfogliatura

Bagna:
1,5 dl di acqua
150 gr zucchero
70 gr limoncello ( io l’ho omesso)

Impastiamo la pasta madre con la farina, le uova,l’acqua , lo zucchero, il burro morbido, lo zucchero, la polpa di vaniglia, il sale. Lavoriamo fino ad ottenere una pasta liscia che facciamo lievitare fino al raddoppio ( circa 5-6 ore). Stendiamo quindi la pasta dello spessore di 1,5 cm e su 2/3 mettiamo fiocchi di burro per la sfogliatura e il cedro candito. Facciamo le pieghe come per la sfogliatura ( guarda qui) per 3 volte lasciando 20 minuti in frigo la pasta tra una piega e l’altra. Dopo l’ultimo giro di pieghe lasciamo in frigo la pasta 1 h avvolta da pellicola. Stendiamo ora la pasta dello spessore di 1 cm e avvolgiamola stretta formando un filone che dividiamo in 6 fette. Mettiamo i rotolini a lievitare in una tortiera rivestita di carta forno fino al raddoppio del volume. Cuociamo a 180° per circa 30 minuti. Scaldiamo l’acqua (e il limoncello se lo desiderate) e sciogliamo dentro lo zucchero. Bagnare la torta con lo sciroppo appena la sforniamo. La torta è ancora più buona dopo un paio di giorni.
Seguiteci in facebook!

Precedente crema gianduia veg Successivo pasta al tonno filante

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.