Kranz con pasta madre

Kranz con pasta madre

Kranz con pasta madre

E’ da un po’ di tempo che navigando e sfogliando incappavo in queste delizie di pan brioche e pasta sfoglia legate da marmellata e granella di mandorle, ma mi sembrava tutto troppo laborioso ,ed effettivamente lo è, e difficile.
Ieri però non ho resistito e , come sempre, quando mi fisso su una cosa, devo provarla, a costo mi venga una schifezza inguardabile e immangiabile. Invece dopo 24 h di lavoro ho sfornato loro, i miei adorati Kranz , irresistibili, profumati, una miscela di gusti e consistenze che raramente ho riscontrato in altri dolci.

Per farli, oltre a pazienza e olio di gomito servono:
Pasta sfoglia http://creandosiimpara.blogspot.it/2013/03/pasta-sfoglia.html  (o un rotolo pronto)
Pasta brioche ( 300 gr farina,100 gr zucchero, 60 gr di pasta madre, 1 uovo, 100 gr zucchero, 70 gr burro, acqua qb)
marmellata
granella di mandorle
acqua e zucchero per lo sciroppo
Prepariamo la pasta sfoglia come da ricetta e la lasciamo riposare in frigo.
Prepariamo la pasta brioche mettendo nella planetaria la farina, la pasta madre, l’uovo, il burro a temperatura ambiente e, quando si è tutto ben amalgamato, lo zucchero. Lascio impastare bene gli ingredienti e , se necessario, aggiungo a filo dell’acqua fredda, tanta quanta ne richiede l’impasto per essere ben liscio, che si stacca però dalle pareti dell’impastatrice e non appiccicoso e lo metto a riposare in frigo fino al giorno seguente. Il mattino dopo lo prendo dal frigo, lo lavoro un po’ con le mani e lo metto a lievitare per 3 ore, prima di cominciare a preparare i nostri Kranz con pasta madre.

Stendiamo la pasta sfoglia e la pasta brioche cercando di ottenere due rettangoli di uguali dimensioni, spessi circa mezzo cm  e ciascuno lo dividiamo in 2 parti uguali. A questo punto prendiamo il primo rettangolo di pasta brioche e lo ricopriamo di marmellata senza esagerare ( i classici sarebbero con la marmellata di albicocche, ma io preferisco quella di fragole e così ho usato quella) e cospargiamo con la granella di mandorle ( i classici vorrebbero uvetta e canditi che ai nani non piacciono e quindi come sempre adatto alle esigenze familiari ) e copro con il rettangolo di pasta sfoglia. Metto nuovamente  marmellata e mandorle e copro con la pasta brioche ed infine, proseguendo allo stesso modo, chiudo con l’ultimo strato di pasta sfoglia, marmellata e granella di mandorle. Livelliamo ora i bordi del rettangolo in modo che gli estremi combacino perfettamente ( con gli avanzi ho fatto una treccia ) e  lo dividiamo per formare i nostri Kranz con pasta madre, dando la pezzatura desiderata , in questo caso io ne ho fatti 16. Prendiamo uno alla volta i nostri rettangoli stratificati e li arrotoliamo su loro stessi e li mettiamo a lievitare per un paio d’ ore. Cuociamo a 200° per una ventina di minuti, spennellandoli con uno sciroppo di acqua e zucchero appena sfornati per renderli più lucidi e croccanti. E’ un lavorone, ma hanno un gusto pazzesco che ripaga della fatica fatta, quindi buon lavoro!

Venite a visitare la pag fb https://www.facebook.com/pages/Creando-si-impara/495525933830478

Precedente piadine di farro e farina di canapa Successivo Kombucha

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.