Crea sito

Graffe dolci con patate

Le graffe dolci con patate, soffici ciambelle fritte che si gustano per strada, magari a Napoli, la meravigliosa Napoli. Certo mangiarle in casa non è la stessa cosa, io Napoli l’ho amata appena c’ho messo piede, colorata, viva. Non posso riviverla certo qui al nord, ma una soffice graffa mi aiuta a ricordarla. Le classiche hanno le patate, e così ho voluto farle. La morbidezza è stratosferica, dovete provarle. Scegliete delle patate farinose, quelle per purea per intenderci, così da non dover aggiungere troppi liquidi all’impasto. Se non avete pasta madre fate un panetto con 50 gr di acqua in cui sciogliete 10 o gr di lievito di birra e poco zucchero. Aggiungete 100 gr di farina e lavorate fino ad avere un impasto che fate lievitare fino al raddoppio e userete al posto della pasta madre.  Io non uso olio d’oliva per friggere, ha un gusto troppo forte, meglio un buon olio di semi per friggere le graffe dolci con patate.

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo6 Ore
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni20 ciambelle
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 150 gpasta madre
  • 500 gFarina 0
  • 300 gPatate
  • 100 gZucchero
  • 200 mlLatte
  • 70 gBurro
  • 1uovo
  • 1scorza di limone grattugiata
  • 1 pizzicoSale
  • 1 lolio per friggere
  • q.b.zucchero semolato

Preparazione

  1. Laviamo, sbucciamo le patate e lessiamole. Schiacciamole quando sono ancora calde. Lasciamole raffreddare. Impastiamo la pasta madre con la farina e il latte, aggiungiamo le patate schiacciate, il burro e lavoriamo qualche minuto. Aggiungiamo un uovo , la scorza di limone  e quindi lo zucchero e il sale.

  2. Lavoriamo fino a quando l’impasto sarà ben legato e omogeneo.  Mettiamo a lievitare la pasta in una terrina coperta fino al raddoppio del suo volume.  Su una spianatoia infarinata formate dei lunghi cilindri del diametro di 1 cm circa. Tagliamo dei cordoncini di circa 10 cm e chiudiamoli a ciambella. Un altro modo, che è quello che io ho utilizzato ho steso la pasta senza stressarla troppo e con due coppapasta ho formato le ciambelle.

  3. Scaldiamo l’olio e, una volta a temperatura, friggiamo le graffe, scolando l’olio in eccesso su carta assorbente. Guarniamo con lo zucchero e serviamo.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.