gnudi di ricotta e spinaci

gnudi di ricotta e spinaci

Gli Gnudi di ricotta e spinaci sono un piatto delicato e piuttosto leggero che consiste nel ripieno dei ravioli ricotta e spinaci senza l’involucro della pasta e per questo definiti gnudi. Ricordate di usare una ricotta fresca, non quella confezionata che è decisamente troppo cremosa, altrimenti dovrete aumentare la quantità di farina per rendere il composto più sodo. la farina è comunque da ritenersi indicativa, perchè dipende da quanto riusciamo ad asciugare gli spinaci e da da quanto acquosa è la ricotta. Io ho usato gli spinaci surgelati, ma potete tranquillamente usare quelli freschi raddoppiando circa la dose. La ricotta che ho usato è vaccina, ma se preferite un sapore decisamente più intenso usate quella di pecora. Li ho serviti su una salsa di pomodoro casalinga, ma anche il classico burro e salvia sarà perfetto, o anche della pancetta resa croccante qualche minuto in padella per dare una nota croccante e una spinta al gusto.

Mettiamoci al lavoro con :
500 g di spinaci surgelati
300 g di ricotta fresca
100 g circa di farina 00
1 uovo
burro
1 spicchio d’aglio
sale
noce moscata
passata di pomodoro
pecorino o parmigiano grattugiato

Lessiamo qualche minuto gli spinaci surgelati e quindi ripassiamoli in padella con l’aglio e il burro aggiustando di sale.
Cuociamoli fino ad asciugare il più possibile l’acqua di vegetazione in modo da dover aggiungere meno farina possibile. Tritiamoli finemente se, come me avete bimbi che ad ogni filo fanno storie, altrimenti più grossolanamente. Mescoliamoli alla ricotta passata al setaccio, uniamo l’uovo, una presa di formaggio grattugiato, la noce moscata e quanta farina è necessaria per riuscire a fare delle palline con le mani senza che si appiccichino troppo. Aggiustiamo di sale e insaporiamo con la noce moscata. Facciamo una prova: dopo aver messo a bollire una capiente pentola d’acqua salata, con le mani bagnate facciamo una palla che tuffiamo e ripeschiamo quando viene a galla. Se si sfaldano aggiungete farina, altrimenti cuocetele tutte poco per volta. servite su un letto di passata di pomodoro ben calda e formaggio grattugiato.
Seguimi in facebook!

Precedente pasta sfoglia facilissima Successivo tronchetto di Natale al cioccolato e mascarpone

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.