galani, frappe, chiacchere o crostoli vegan

galani, frappe, chiacchere o crostoli vegan

galani, frappe, chiacchere o crostoli veganChiamateli galani, frappe, chiacchere o crostoli vegan, restano sempre uno dei dolci più amati del carnevale. A me piacciono sottili come un velo da sposa, senza troppo zucchero a velo, che friggono in una istante e che siano ben croccanti e poco unti. Ho trovato decisamente la ricetta che fa per me. Li ho fatti anche con una farina di tipo 2 e son venuti spettacolari lo stesso. Aiutatevi con la ” nonna papera” , l’attrezzo per tirare la pasta, per averli super sottili, saranno decisamente più buoni e leggeri.  Non utilizzate l’olio d’oliva per friggerli, son talmente sottili e delicati che potreste comprometterne il gusto. Io mi son trovata molto bene con l’apposito olio per frittura.

Mettiamoci al lavoro con :
500 gr farina 0
80 gr zucchero
50 gr olio evo
100 gr grappa
100 gr acqua

scorza di un limone grattugiata
pizzico di sale
Olio per friggere
zucchero a velo

Impastiamo la farina con l’acqua e la grappa. Aggiungiamo l’olio, lo zucchero e il sale. Se fosse necessario aggiungete qualche cucchiaio di acqua, quanta ne serve per ottenere un impasto liscio e compatto. Avvolgiamolo nella pellicola e lasciamolo riposare almeno un’ora ( io faccio l’impasto la mattina e li faccio il pomeriggio). Ricaviamo tante palline e,  aiutandoci con una “nonna papera” , cioè la macchinetta per stendere la pasta, stendiamo delle foglie sottilissime, partendo da uno spessore maggiore e diminuendo gradualmente.  Tagliamo dei rombi o dei rettangoli facciamo due tagli orizzontali al centro.  Scaldiamo l’olio e , quando raggiunge la temperatura, friggetene pochi per volta per non abbassare troppo la temperatura dell’olio e tenere la cottura sempre sott’occhio, perchè ci mettono un attimo. Scoliamo su carta assorbente e cospargiamoli con zucchero a velo.

Se ti piacciono le mie ricette e vuoi restare aggiornato vieni a trovare la mia pagina facebook creando si impara e clicca ” mi piace”.

Precedente gnocchi di patate fritti Successivo donuts a lievitazione naturale

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.