Crea sito

fritole veneziane

1536741_10202091745207791_2073606636_n

fritole veneziane

Le fritole veneziane sono il dolce di carnevale per eccellenza. Hanno una storia antica, ma tutt’ora, quando Venezia si anima di colori e di maschere provenienti da tutto il mondo, sono molto richieste e ricercate. Questa ricetta mi è stata regala da una veneziana DOC, e mi ha incantata subito.

Mettiamoci al lavoro con :

100 gr di pasta madre liquida (o 10 gr LDB sciolti in 50 gr acqua poco zuccherata e 50 gr farina 0)
400 gr di farina 0
250 gr di acqua tiepida
1 bicchierino di grappa
1 pizzico di sale
50 gr di zucchero
100 gr uvetta
buccia grattugiata di un limone
zucchero semolato per la copertura
olio per friggere
Mescoliamo con la forchetta la farina, la pasta madre, lo zucchero, l’acqua con la grappa, la buccia del limone e, per ultimo,  il sale. Mettiamo l’ impasto, che deve risultare piuttosto morbido e appiccicoso, a lievitare in un luogo tiepido e lontano da correnti d’aria fino a quando non ha raddoppiato il volume e mescoliamolo quindi alle uvette ammollate e ben asciugate. Scadiamo bene l’olio e, aiutandoci con due cucchiaini unti, prendiamo un po’ dell’impasto con uno e, con l’altro, lo facciamo scivolare nell’olio bollente. Friggiamo le frittelle fino a quando non saranno ben gonfie e dorate e, dopo averle fatte asciugare sulla carta assorbente, le facciamo rotolare nello zucchero semolato, prima di servirle ben calde.
La ricetta classica prevede l’aggiunta di 50 gr di pinoli e 50 gr di cedro candito, da aggiungere all’impasto dopo la lievitazione, prima della frittura ma, si sa, ogni preparazione va adeguata ai gusti di chi la deve mangiare.

Venite a trovarci nella pag FB creando si impara

10 Risposte a “fritole veneziane”

  1. Che bontà che sono! Le faceva così mio padre… (però con ldb), mi sa che ti copio la ricetta a breve visto che le bimbe le adorano e quest’anno devo ancora preparare qualcosa di carnevalesco…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.