flauti salati, ricetta lievitata

flauti salati

flauti salati

I flauti salati sono degli sfizi molto carini da proporre nel menù di un compleanno, di un buffet o semplicemente da offrire come merenda ai bambini con una forma un po’ diversa.
Possiamo riempirli come più ci piace, con pomodoro e mozzarella, prosciutto e formaggio, con delle verdure oppure dei funghi trifolati, sono sempre buonissimi!!! P
Per chi ha pm solida: 120 di pm e 410 gr di farina.
Per chi volesse farli con ldb: preparate un lievitino con 40 gr di farina, 40 gr di acqua dove sbriciolerete 8 gr di ldb fresco. aspettare il raddoppio e procedere da ricetta.
Mettiamoci a lavoro con
450 gr di farina 0
80 gr di lievito madre liquido rinfrescato
200 gr di latte
100 gr di acqua
30 ml di olio d’oliva
1 cucchiaino di miele
15 gr di sale

Per il ripieno
qualche pomodorino
funghi trifolati
1 fetta di prosciutto cotto
1 mozzarella tagliata e ben scolata
semi di sesamo e di papavero
Prepariamo i nostri flauti salati: nella planetaria, mettiamo il lievito, con l’acqua ed il miele e lavoriamo.
Aggiungiamo anche il latte, la farina ed impastiamo fino ad ottenere un bell’impasto incordato.
Mettiamo anche il sale e l’olio d’oliva a filo.
Lavoriamo affinchè tutti gli ingredienti siano ben amalgamati e l’impasto ben levigato.
Mettiamo in una ciotola coperta, a lievitare per circa 7-8 ore.
Riprendiamo l’impasto, stendiamolo in un rettangolo di circa 60×30 cm, otteniamo 10 rettangoli, ridividendo ancora a metà l’impasto che misureranno 12 cm di larghezza e 15 cm di lunghezza, dove praticheremo dei tagli come si vede in foto.

P1130868 (FILEminimizer)
Riempiamo con la mozzarella ed il prosciutto ( o come più ci piace) avvolgiamo i nostri flauti salati e mettiamo a lievitare per circa 5 ore in una leccarda da forno.
Inforniamo per circa 20′ a 200′ dopo aver spennellato con un po’ di latte e cosparso con i semini di sesamo e di papavero la superficie.
Clicca mi piace in Creando si impara

Precedente Flauti al cacao amaro con crema al cioccolato bianco Successivo pizza creando con autolisi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.