Corona della regina a lievitazione naturale

Corona della regina a lievitazione naturale

Corona della regina a lievitazione naturale

Et voilà : la corona della regina! Parliamo di un impasto sfogliato, profumato all’arancia, con gocce di cioccolato fondente, non molto dolce, ma estremante burroso, che, intiepidito la mattina, ritrova la leggera croccantezza superficiale, la morbidezza dell’impasto e la coccola della cioccolata.
E’ più complicata da spiegare che da fare quindi mettiamoci al lavoro con :
200 gr lievito madre liquido ( rinfrescato la sera e la mattina successiva)
250 gr di farina 0
250 gr di farina di farro ( o 500 di farina 0)
200 gr di latte ( di soia va bene lo stesso)
300 gr di burro
5 cucchiai di zucchero
scorza grattuggiata di 1/2 arance
gocce di cioccolato quanto piace.
zucchero a velo
zucchero semolato

Mettiamo nella planetaria il lievito madre, le farine, il latte, 50 gr di burro morbido, 4 cucchiai di zucchero, la scorza grattugiata dell’arancia. Facciamo impastare per una decina di minuti e mettiamo a lievitare il panetto per almeno 3 ore. Trascorso il tempo di riposo stendiamo l’impasto in un rettangolo dello spessore 1 cm e lo spalmiamo con 150 gr di burro a pomata , ripiegandolo poi come per fare la pasta sfoglia e mettendolo quindi a riposare in frigo per 30 minuti. Ripetiamo il passaggio di stendere, ripiegare e riporre in frigo per almeno altre 3 volte.

A questo punto procediamo con la preparazione della corona: stendiamo la pasta in un rettangolo dello spessore di mezzo centimetro, ci stendiamo sopra  i restanti 100 grammi di burro a pomata, ci spargiamo sopra delle gocce di cioccolato fondente (o dell’uvetta se piace di più ) e dello zucchero semolato , avvolgiamo la pasta su se stessa chiudendo bene i bordi, e   formando una ciambella
Con un coltello o una forbice incidiamo la pasta ogni 3 o 4 cm, formando ” dei petali” in numero pari e facendo attenzione a non arrivare mai al centro della ciambella, come da immagine.
 Alternando, facciamo girare verso l’interno “i petali” e mettiamo a riposare la ciambella per altre 3 /4 ore al calduccio.La spennelliamo con del latte prima di infornarla a 200° e dopo 10 minuti a 180 ° fino al temine della cottura. La spolverizziamo con dello zucchero a velo e la serviamo tiepida!

Precedente biscottate all'acqua e cacao Successivo corona del re a lievitazione naturale

3 commenti su “Corona della regina a lievitazione naturale

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.