biscottate all’acqua e cacao

005 (FILEminimizer)biscottate all’acqua e cacao

Il buongiorno si vede dal mattino e allora facciamola cominciare bene la giornata, con delle fette caserecce profumate al cacao spalmate di burro e marmellata, di cioccolata o pucciate così, nel latte.

Mettiamoci al lavoro con con:
100 gr pasta madre liquida
300 gr farina 0
150 gr di acqua
3 cucchiai di olio Evo
1 cucchiaio di miele o malto
pizzico di sale
2 cucchiai cacao amaro
Mettiamo nell’ impastatrice  la farina, la pasta madre, l’acqua, l’olio, il miele, il sale e lasciamo che impasti fino a quando non avremo una palle liscia e compatta. Preleviamo dal panetto 1/3 dell’impasto e lo rimettiamo nell’impastatrice con il cacao, un goccio d’acqua e reimpastiamo. Mettiamo i due impasti a riposare in frigo per 3 ore dopodichè formiamo un cilindro con l’impasto al cacao e lo ricopriamo con l’impasto chiaro. Mettiamo in uno stampo da plum cake e lasciamo lievitare tutta la notte. Al mattino cuociamo in forno a 180° fino a doratura, facendo sempre la prova stecchino. Lasciamo riposare il pane per una giornata, quindi tagliamo a fette spesse mezzo cm e doriamo in forno a 160° per 15 minuti circa! Basta che siano lievemente dorate perché mentre si raffreddano continuano a perdere acqua e diventano croccanti e, se esageriamo, diventano troppo dure! La bella teglia di fette che vedete qui sotto è fatta dalla mia amica Stefi Zampieri che per dare questo aspetto ha steso l’impasto chiaro e l’impasto scuro formando due rettangoli che poi ha sovrapposto, arrotolato e quindi messo a lievitare.

Visitate la nostra pag fb https://www.facebook.com/pages/Creando-si-impara/495525933830478

Precedente torta morbida al Mascarpone Successivo Corona della regina a lievitazione naturale

12 commenti su “biscottate all’acqua e cacao

  1. Ciao! Cambia qualcosa se metto metà latte e metà acqua? E se uso una farina tipo1? Puoi aiutarmi a capire cosa cambia con i tempi? Vorrei cominciare ad usare farine meno lavorate…. Grazie mille e complimenti!

    • creandosiimpara il said:

      grosse variazioni coi tempi non ci sono sai, cambia se la pasta madre non è bella attiva, se la temperatura di lievitazione è troppo bassa, se usi il lievito di birra naturalmente, quindi vai tranquilla. Non so come si comporta la 1 con l’assorbimento dei liquidi, se ne richiedono di più o di meno.. se metti metà acqua e metà latte va benissimo.. vengono più ricche

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.