Pasta choux, ricetta base per bignè e zeppole

La pasta choux è una pasta neutra di origine francese, molto utilizzata in pasticceria per preparare i bignè e le zeppole. La ricetta prevede dapprima la lavorazione a caldo della farina con acqua, burro e sale. Una volta raffreddato, il composto viene poi montato con le uova in quantità sufficiente per ottenere un impasto denso e semilucido. Successivamente con l’aiuto di una sac a poche, viene spremuto su una teglia in forme diverse, in base a quello che si vuole ottenere. Vi confesso che, prima di ottenere un buon risultato, ho dovuto rifare questa ricetta almeno quattro o cinque volte. Ci sono infatti alcuni accorgimenti nella preparazione molto importanti, che ho capito solo dopo aver sperimentato la ricetta diverse volte. Sono sicura quindi che se seguirete i miei consigli, sarete soddisfatti anche voi del risultato. Cosa dite, la prepariamo insieme? Allora leggete la ricetta, perchè la pasta choux, perfetta per preparazioni salate e dolci, sarà pronta in un click! 😉

pasta choux ricetta base per bignè e zeppole
pasta choux ricetta base per bignè e zeppole
  • DifficoltàDifficile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni15 pezzi
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaFrancese

Ingredienti

120 g acqua
80 g farina 00
65 g burro
2 uova
1 tuorlo
sale (un pizzico)
56,87 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 56,87 (Kcal)
  • Carboidrati 3,60 (g) di cui Zuccheri 0,13 (g)
  • Proteine 1,43 (g)
  • Grassi 4,16 (g) di cui saturi 2,53 (g)di cui insaturi 1,61 (g)
  • Fibre 0,11 (g)
  • Sodio 33,09 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 10 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Strumenti

1 Cucchiaio
1 Teglia
Carta forno
1 Bacinella

Passaggi

Preparazione della pasta choux

Per prima cosa portate a bollore in una casseruola il burro con l’acqua e il sale.

Togliete quindi dal fuoco e unite la farina setacciata tutta in una volta e mescolate con un cucchiaio.

Ponete nuovamente la pentola sul fuoco e continuate a mescolare per far asciugare il composto. Quando la pasta comincerà a staccarsi dalle pareti e sul fondo si sarà formata una patina bianca, sarà giunta a cottura.

Mettete quindi la pasta in una ciotola e fatela intiepidire.

A questo punto incorporate le uova, una alla volta. Aggiungete il secondo uovo solo dopo che il primo sarà ben amalgamato e così anche per il tuorlo.

Dopo che avrete ottenuto un composto liscio e colloso, trasferitelo in un sac a poche (se dovesse essere troppo lucido, è indice di una quantità eccessiva di uova). Successivamente foderate una teglia con carta da forno e formate dei mucchietti di pasta grossi quanto una noce distanziandoli tra loro perchè in cottura si gonfieranno e cresceranno. Dopo che avrete riempito la leccarda da forno, schiacciate leggermente la superficie delle palline con un dito oppure con un cucchiaio leggermente bagnato.

Infine cuocete in forno a 220° C per 10 minuti, quindi portate la temperatura a 180° C e continuate la cottura per altri 30 minuti circa.

preparazione della pasta choux
preparazione della pasta choux

Prima di sfornare la pasta choux, lasciatela per altri cinque minuti in forno spento con lo sportello semi aperto. La pasta choux è pronta! Potete quindi farcirla con ingredienti dolci o salati.

lasciate raffreddare la pasta choux in forno spento con lo sportello leggermente aperto
lasciate raffreddare la pasta choux in forno spento con lo sportello leggermente aperto

Variazioni e consigli

La pasta choux può essere conservata per due o tre giorni in un luogo fresco e asciutto.

Inoltre si presta molto bene a essere farcita con ingredienti dolci e salati.

Dopo aver aggiunto le uova, dovreste ottenere un composto denso e semilucido. L’eccessiva lucidità potrebbe essere indice di troppe uova nell’impasto.

Seguimi anche su Pinterest qui, su Instagram qui e sulla mia pagina Facebook qui. Se ti è piaciuta la ricetta, metti Mi piace. Grazie!

In questo contenuto sono presenti uno o più link di affiliazione, su cui si ottiene una piccola quota di ricavi senza variazione di prezzo.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!