Gnocchi di patate, ricetta base

Gli gnocchi di patate sono una preparazione diffusa in tutti i paesi del mondo e si differenziano da un tipo all’altro per ingredienti e forma. Gli gnocchi inoltre sono un cibo antichissimo e sono preparati con farine differenti: farina di frumento, di semola, con patate, pane secco e verdure varie. Quelli più diffusi in Italia sono preparati con le patate. Per questa ricetta è importante l’utilizzo delle patate appropriate, ovvero non devono essere novelle perchè contengono troppa acqua. E’ molto importante inoltre avere l’accortezza di impastare la pasta quel poco che basta perchè impastarla prolungatamente, potrebbe portare ad avere gli gnocchi più duri. Come condirli? In tutte le salse: con ragù, pesto, fonduta ai formaggi o qualsiasi condimento che preferite. E allora…leggete la ricetta con tutte le foto passo passo su come preparare gli gnocchi di patate fatti in casa.

gnocchi di patate ricetta semplice
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura8 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • CucinaItaliana
210,90 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 210,90 (Kcal)
  • Carboidrati 46,88 (g) di cui Zuccheri 1,45 (g)
  • Proteine 6,68 (g)
  • Grassi 0,53 (g) di cui saturi 0,08 (g)di cui insaturi 0,19 (g)
  • Fibre 3,18 (g)
  • Sodio 492,93 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 108 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti

  • 500 gpatate
  • 100 gfarina 00
  • sale (q.b.)
  • farina di semola di grano duro rimacinata (q.b.)

Strumenti

Preparazione degli gnocchi di patate

  1. cuocete le patate schiacciatele ed impastatele con farina

    Per preparare gli gnocchi di patate partite innanzitutto dalla cottura di quest’ultime. Io per questo tipo di cottura utilizzo la pentola a pressione. Sistemate quindi le patate in un cestello, mettetelo nella pentola, aggiungete l’acqua necessaria e chiudete la pentola portandola alla massima potenza. Dall’inizio del sibilo abbassate la fiamma e cuocete per 8 minuti. Trascorso quindi il tempo di cottura, fate sfiatare gradualmente il vapore.

    Una volta che le patate saranno cotte, schiacciatele sulla farina che avrete precedentemente versato sulla spianatoia. Aggiungete quindi un pizzico di sale ed impastate con le mani fino ad ottenere un impasto liscio e compatto. Mi raccomando non impastate troppo altrimenti gli gnocchi diventeranno duri durante la cottura.

  2. formate dei filoni e tagliateli in tronchetti

    Successivamente prelevate una parte di impasto e, con la punta delle dita, stendetelo fino a formare dei filoncini spessi 1 o 2 centimetri. Per farlo aiutatevi spolverando della farina di semola sulla spianatoia.

    Successivamente con l’aiuto di un coltello, tagliate i filoncini a tronchetti fino a formare gli gnocchi. Mano a mano che preparate gli gnocchi disponeteli su un vassoietto leggermente spolverato di farina di semola ben distanziati.

  3. passateli sui rebbi di una forchetta per dare la classica forma ai gnocchi

    Per ottenere la classica forma rigata, dovrete passarli sui rebbi di una forchetta o su un rigagnocchi, facendo una leggera pressione col pollice. Anche per questa operazione utilizzate la farina di semola.

  4. cuocete i gnocchi in abbondante acqua salata

    I gnocchi di patate sono pronti! Cuoceteli in abbondante acqua salata; non appena verranno a galla saranno cotti.

Variazioni e consigli

Gli gnocchi di patate si conservano in frigorifero per un paio d’ore coperti con un canovaccio.

Potete anche decidere di congelarli. In questo caso mettete il vassoietto in congelatore per 20 minuti circa. Dopodichè riponete gli gnocchi in un sacchetto per alimenti e continuate così fino a quando li avrete congelati tutti. Per cuocerli non sarà necessario scongelarli prima: buttateli direttamente in abbondante acqua salata.

Come condirli? In tutte le salse: con il ragù, con burro e salvia, con il pesto, con una golosa fonduta di formaggi oppure anche più semplicemente con del sugo di pomodoro.

La scelta del tipo di patate da utilizzare è molto importante. Non devono essere novelle perchè contengono troppa acqua. E’ preferibile quindi l’utilizzo di patate invecchiate perchè ricche di amido e povere di acqua. Di conseguenza avranno bisogno di meno farina per essere impastate.

Se ti è piaciuta questa ricetta, potrebbe anche interessarti Gnocchi di patate al pesto di rucola, oppure anche Gnocchetti con salsiccia e pomodorini.

Seguimi anche su Pinterest qui, su Instagram qui e sulla mia pagina Facebook qui. Se ti è piaciuta la ricetta, metti Mi piace. Grazie!

In questo contenuto sono presenti uno o più link di affiliazione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!