Puntine di maiale piccanti

Le puntine di maiale piccanti, sono un secondo piatto rustico e molto saporito, grazie sopratuttto alla presenza del peperoncino habanero contenuto nella ricetta.
Ovviamente io ho usato quel tipo di peproncino in quanto mi piace il gusto molto forte, ma potete tranquillamente sceglierne uno meno forte e verranno molto buone lo stesso.
Con questo tipo di marinatura potete usarla per cuocere anche altri tipi di carne come il pollo o le braciole, provatela perchè non ve ne pentirete.

Puntine di maiale piccantiIngredienti per 2 persone:
500 gr di costine di maiale

Ingredienti per la marinatura:
3 cucchiai di olio di semi
1 cucchiaio di succo di lime
1 cucchiaio di zucchero (o miele)
1 cucchiaino di timo in polvere
1 cucchiaino di prezzemolo essiccato
mezzo cucchiaino di cannella in polvere
1 cucchiaino di pepe nero in polvere
1 cucchiaino di paprika forte
1 cucchiaino di cumino
1 cucchiaino di noce moscata
1 cucchiaino di zucchero di canna
2 spicchi di aglio
mezzo porro
1 peperoncino habanero
sale

Puntine di maiale piccanti

Procedimento:
Per preparare le puntine di maiale piccanti bisogna innanzitutto partire dalla marinatura.
Prendete il porro, togliete le foglie esterne e tritate la parte morbida.
Lavate, togliete i semini dal peperoncino e tritate anch’esso. (mi raccomando, quando maneggiate il peperoncino usate dei guanti in lattice!)
Schiacciate l’aglio.
Mettete tutti gli ingredienti per la marinatura in una ciotola, amalgamateli bene con l’aiuto di un cucchiaio.
Prendete le costine di maiale, massaggiatele bene, copritele con un foglio di pellicola trasparente e ponetele in frigo per almeno 2-3 ore in modo che si insaporiscano.
Purtroppo essendo freddo la griglia sul terrazzo è andata in letargo e quindi ho cotto le puntine nel forno ma voi potete tranquillamente grigliarle o farle in padella.
Nel mio caso le ho messe in una teglia, coperte da alluminio e fatte cuocere nel forno preriscaldato a 200° per mezz’ora, poi ho tolto l’alluminio e proseguito la cottura per un’altra mezz’ora.
Una volta pronte servitele a tavola ancora belle fumanti.

Precedente Pasta con pomodorini e mozzarella Successivo Tartufo bianco gelato

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.