Ciabatta a lunga lievitazione

Volevo cimentarmi anch’io nel fare la ciabatta, il classico pane con una bella crosta croccante ed allora mi sono messa a cercare online una ricettina.
Beh la ricerca è durata poco visto che mi sono fermata subito sul sito di GZ da dove ho preso spunto facendo però delle modifiche sia nell’uso delle farine che sopratutto per la lievitazione, che io preferisco fare sempre lunga e quindi usare meno lievito.
Ovviamente se volete accorciare i tempi andate sul sito e trovate la ricetta originale!

Ciabatta a lunga lievitazione
Ingredienti per 10 ciabatte:

Poolish:
100 gr di farina 00
200 gr di farina di manitoba
300 ml di acqua
3 gr di lievito di birra

Impasto:
100 gr di farina 00
100 gr di farina integrale
400 gr di farina di manitoba
350 ml di acqua
3 gr di lievito di birra
25 gr di sale

Ciabatta a lunga lievitazione

Procedimento:
Prima di tutto prepariamo il poolish sciogliendo il lievito nell’acqua che andremo a versare in una ciotola dove troviamo le farine e con la forchetta andiamo ad ottenere un composto liscio e morbido.
Coprite la ciotola con la pellicola trasparente e lasciate lievitare 2 ore in un luogo al riparo da correnti d’aria.poolish
Trascorso il tempo di lievitazione iniziamo a preparare l’impasto unendo in una ciotola le tre farine, sciogliete il restante lievito nell’acqua ed unitelo insieme anche al poolish e procedete ad impastare.
Se avete una planetaria o una MdP lasciate impastare per bene se fate a mano ci vorranno almeno una decina di minuti, successivamente unite il sale e continuate qualche altro minuto.
Ora mettete l’impasto in una ciotola unta di olio, coprite con pellicola (nel mio caso ho preferito metterlo in due contenitori distinti perchè durante la lievitazione notturna l’impasto crescerà molto) e fate lievitare per un’ora, successivamente mettete le ciotole nel ripiano in basso del frigo (quello per la frutta e verdura) a farlo lievitare tutta la notte.
Il giorno successivo togliete dal frigo le ciotole e lasciate prendere temperatura per un’ora – un’ora e mezza, trascorse le quali procedete a fare le classiche pieghe che trovate spiegate qui.
Appiattite leggermente il panetto e tagliatelo in vari pezzi del peso tra i 150-160 gr.
Lasciate lievitare i panetti su un piano infarinato con la semola, cospargeteli con altra farina di semola e copriteli a contatto con la pellicola in modo da evitare che la superficie si secchi.
Lasciate lievitare i panetti per 1, un’ora e mezza in un ambiente privo di correnti d’aria o ancora meglio nel forno con la funzione lievitazione o semplicemente con la luce accesa.
Una volta che i panetti hanno raddoppiato di volume stendeteli su una placca foderata di carta forno oliata dandogli la forma allungata classica delle ciabatte ed infornate in forno preriscaldato a 230° mettendo una ciotola con dell’acqua sul fondo.
Trascorsi 8 minuti togliete la ciotola ed abbassate la temperatura a 180° lasciando le ciabatte cuocere per altri 8 minuti.
Gli ultimi 3-4 minuti tenete il forno socchiuso con l’aiuto di un mestolo di legno incastrato nell’apertura.
Una volta che sono belle dorate sfornatele e potete sia mangiarle ancora belle calde (le mie preferite) che lasciarle raffreddare e gustarle così.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.