Sciroppo di Sambuco

Per il #worldbeeday abbiamo deciso di condividere con voi la ricetta di quest’sciroppo straordinario, ricavato dai fiori di sambuco che tra la fine di maggio e l’inizio di giugno pervadono con la loro gentile bellezza i parchi. A Parma li troviamo un po’ dappertutto, sugli argini del fiume, nei parchi, a volte anche sul ciglio della strada.
Correte e approfittatene finché siete in tempo, con questo sciroppo si fa anche il famosissimo e super estivo Spritz Hugo!

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Porzioniper 1,5 lt di sciroppo
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Preparazione

  1. Ora, per prima cosa, fate una bella passeggiata nel parco vicino casa e raccogliete circa 30 grappoli di fiori di sambuco.

    Mettete a scaldare sul fornello l’acqua con lo zucchero. Appena arriva a bollore spegnete il fuoco e fate intiepidire.

    Lavateli velocemente, e asciugateli con delicatezza. Pulite i fiori dalle parti verdi, e posizionateli in un grande barattolo ermetico di vetro, alternandoli con le fette sottili di limone.

    Versate lo sciroppo e lasciate in infusione per 48 ore circa. Filtrate lo sciroppo con una garza o un colino a maglie strette, imbottigliate e mettere sotto vuoto per conservare lo sciroppo fino a 12mesi, altrimenti consumare entro 2 settimane.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!