Polpette di zucca

Polpette mania! Chi non ama le polpette in tutte le sue versioni? Oggi ve ne propongo una variante veggie che a me fa impazzire, perché adoro la zucca e per la panatura croccantissima che ha un piccolo segreto… curiosi di sapere come si fanno? Andiamo alla ricetta allora!

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo20 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioniper 9 polpette
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 400 gZucca (cotta al forno a fette )
  • 70 gPecorino
  • 120 gPangrattato
  • 1Uovo
  • q.b.Salvia
  • q.b.Noce moscata
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe
  • 100 gStracchino

per impanare e friggere

  • q.b.Olio di semi di girasole
  • q.b.Farina di mais
  • 1Uovo

Preparazione

  1. La preparazione di queste polpette è molto semplice: dopo aver cotto al forno la zucca a fette, pulirla dalla scorza e metterla in un mixer da fredda a tocchetti. Aggiungere l’uovo intero, il pecorino grattugiato, l pangrattato e la salvia. Mixare bene tutto e aggiustate di sale, pepe e noce moscata. Fate riposare in frigo per 20 minuti per far rassodare il composto.

    Prelevate un cucchiaio di composto e con le mani schiacciatelo un po’ per formare una conchiglia, al centro della quale inserirete un cubetto di stracchino, chiudete la polpette avvolgendola con le mani, fino ad avere una pallina delle dimensioni circa di un piccolo mandarino. Con queste dosi dovreste ottenere circa una decina di polpette. Sbattete in una ciotola l’uovo e passate le polpette prima nell’uovo e poi nella farina di mais. E’ proprio l’utilizzo di questa farina che rende la panatura super croccante!

  2. In una padella versate l’olio di semi in quantità sufficiente per coprire completamente le polpette, fate scaldare l’olio fino a raggiungere la temperatura di 170°C. Se non avere un termometro da cucina potete provare con un pezzetto di pane, se frigge intorno l’olio è pronto. Friggete le polpette nell’olio per circa 5 minuti, fino a doratura. Scolatele e fatele asciugare bene sulla carta assorbente, e salatele.

note

Mangiatele calde! La frittura è ottima se mangiata subito. Potete abbinarle ad una salsa a piacere, meglio se fresca e sgrassante come una salsa allo yogurt o una guacamole come ho fatto io.

Fateci sapere se la ricetta vi è piaciuta, questa è una delle nostre preferite degli ultimi tempi!

Fefa

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.