Spaghetti al nero di seppia con vongole veraci

Spaghetti al nero di seppia del Pastificio Felicetti, una garanzia. Iniziamo dall’olfatto: il profumo del mare e della seppia in fase di scolatura della pasta è inebriante, la tenuta di cottura impeccabile. Grazie a Saverio del regalo super azzeccato. Comunque, sgombero il campo da possibili malintesi: non è una marchetta, non mi piace farne. E’ un “dò a Cesare quel che è di Cesare” : la mia sincera opinione. L’accostamento dello spaghetto nero è quello con le veraci del Golfo di La Spezia, belle e saporite ed il pomodoro perino maturo del campo di Sergio. Quando hai tra le mani prodotti eccellenti come questi, puoi solo far bene. La ricetta è semplice e veloce, come dovrebbe essere ogni spaghetto alle vongole che si gusta in riva al mare. Ve la lascio con piacere.

Ingredienti per 2: 160gr spaghetti al nero di seppia pastificio Felicetti, vongole veraci 500gr, 1 pomodoro perino maturo, 1 ciuffo di prezzemolo e 1 spicchio di aglio tritati finemente, 1 peperoncino, olio evo.

La prima cosa da fare è pulire le vongole. Lasciarle “spurgare” dalla sabbia in acqua e sale fino e poi sciacquarle battendole nell’acquaio, in questo modo se ci fosse della sabbia fuori uscirebbe.

Mettere a bollire l’acqua per gli spaghetti.

In un wok od una padella saltapasta versare una generosa quantità di olio evo, il trito di prezzemolo e aglio, il peperoncino. Scaldare a fiamma dolce e far soffriggere. Aggiungere il pomodoro e lasciar cuocere qualche minuto. Unite le vongole, mettete il coperchio e lasciatele aprire. Al bollore dell’acqua salare e buttare gli spaghetti. Cottura 9 minuti.

Una volta che le vongole si sono aperte, spostarle in una ciotola. Scolare gli spaghetti tenendo da parte un pò di acqua di cottura. Versare gli spaghetti in padella e saltarli , aggiungere l’acqua di cottura e sentire poi di sale.

Unire le vongole aperte e lasciar insaporire.

Buon appetito

Pubblicato da cookinprogress

Il mio nome è Monica e mi piace cucinare, autodidatta istintuale. Ci si prova senza prendersi troppo sul serio...

Enjoy this blog? Please spread the word :)