Crea sito

Frolla Linzer, crostata con crema e fragole

Frolla Linzer: questa preparazione deve il nome alla  linzer torte o torta di Linz , un dolce di origine austriaca, in particolare della città di Linz. La torta si presenta con una crostata con base di pasta frolla alle nocciole aromatizzata con cannella e chiodi di garofano, farcita con confettura di ribes rosso o lekvar (marmellata densa di origine slovena) e decorata in superficie con un fitto reticolo di striscioline di pasta e cosparsa di filetti di mandorle. Nella mia ricerca e “studio” dedicati alla pasta frolla, questa preparazione particolare e molto antica (1653 dC), non l’avevo mai sentita nominare. Eppure in Austria sono passata qualche volta, sempre “inciampando ” nella classica e celeberrima Torta Sacher.

La Frolla Linzer versione Montersino è stata una vera sorpresa: friabile, leggera, morbida, di una scioglievolezza unica. Ottima direi. Facile anche nella preparazione dell’impasto: necessita di una planetaria o di fruste elettriche e non occorre l’impasto manuale. Si stende con il sac à poche e cuoce in forno in pochi minuti. Della ricetta Montersino ho aggiustato, a mio gusto, il quantitativo dello zucchero a velo per rendere la frolla più dolce avendola poi farcita con crema pasticcera e non con marmellata o confettura (normalmente più dolci della crema). Lascio volentieri la ricetta perchè a me è piaciuta tantissimo.

Ingredienti per una torta da 8/10 fette: 70 gr zucchero a velo, 280 gr burro a omata, 300 gr farina 0, 12 gr Rhum, 125 gr tuorli sodi (3 piccoli o 2 grandi) passati al setaccio, cannella 1 cucchiaino, scorza di 1 limone.

Prendi le uova e falle bollire 10 minuti in acqua, poi lasciale freddare, elimina guscio e albume e metti via i tuorli ben rassodati.

Nella planetaria (o con le fruste elettriche) monta il burro morbido con lo zucchero a velo, la cannella, la scorza grattugiata del limone ed il rhum.

Aziona la planetaria con il gancio a foglia e lascia mescolare per 3/4 minuti a velocità bassa/normale.

Passa i tuorli al setaccio o schiacciali finemente e uniscili all’impasto

Aggiungi poco alla volta la farina setacciata e continua ad impastare, otterrai una pasta morbida che adopererai con il sac a poche

A questo punto riempi il sac a poche , io uso un siringone che mi torna meglio, e forma una spirale di pasta partendo dal centro della teglia. Nel video forse è più chiaro

La base di frolla sarebbe pronta per essere infornata a 180° per 20 minuti.

Per la farcia preparate una crema pasticcera abbastanza densa con: Mettere a bollire 1/2 lt di latte parzialmente scremato, nel frattempo in una casseruola dai bordi alti unire 2 tuorli d’uovo a tre cucchiai di zucchero mescolando con una frusta, poi aggiungere poco a poco la farina setacciata (3 cucchiai) eliminando i grumi se si formano. Deve essere un composto liscio. Aggiungere mano a mano il latte caldo e rimettere sul fuoco sempre girando con la frusta. Far bollire , la crema deve addensarsi . Spegnere e lasciare freddare.

Sulla base stendere la crema e con la frolla avanzata fare le strisce con il sac à poche, infornare a 180° per 30 minuti circa.

Guarnire con fragole fresche a fette o amarene sciroppate.

Pubblicato da cookinprogress

Il mio nome è Monica e mi piace cucinare, autodidatta istintuale. Ci si prova senza prendersi troppo sul serio...

Enjoy this blog? Please spread the word :)