Cappelloni al salmone con spuma di burrata

Cappelloni di grano duro Maffei conditi con salmone affumicato su spuma di burrata, nuova ricetta per il mio blog. I Cappelloni sono delle grandi orecchiette di grano duro che ho trovato al super prodotte da Pastaio Maffei, per provarle ho preparato un semplice condimento al salmone scozzese affumicato ed ho aggiunto la spuma di burrata. Non avendo il sifone ho preparato la spuma con il frullatore ad immersione, tenete la burrata in frigo, la sua acqua dovrà essere molto fredda per montare. La procedura è facilissima e veloce ed il risultato assicurato!

  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Porzioni2 porzioni
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 200 gCappelloni (pasta fresca Maffei)
  • 3 fetteSalmone scozzese (affumicato)
  • 1/4Cipolla bianca
  • 2 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • 2 cucchiailatte intero
  • q.b.acqua di mozzarella Burrata
  • q.b.Sale
  • 1 bicchierinoWhisky

Preparazione

  1. Mettere una pentola con acqua per la pasta sul fuoco. Sbucciare la cipolla, prelevarne 1/4 e tagliarla finemente. In una larga padella versare l’olio e la cipolla e far soffriggere a fiamma dolce, aggiungere il salmone a pezzetti e sfumare con il whisky.

  2. Quando l’acqua raggiunge il bollore, salare e aggiungere i Cappelloni, cottura 6 minuti. Nel frattempo versate il latte nella padella del salmone, salate leggermente e spegnete la fiamma.

  3. Prendete la burrata dal frigo, versate un pò dell’acqua della burrata nel vaso del frullatore ad immersione e date il via. Vedrete che l’acqua si monterà e diventerà una soffice spuma. Tenete poi in frigo fino all’uso.

  4. Scolate i Cappelloni tenendo da parte un bicchiere di acqua di cottura, saltateli in padella con il salmone, se sono asciutti aggiungete un pò alla volta l’acqua di cottura. Amalgamate bene.

  5. Versare un cucchiaio di spuma di burrata sul piatto, impiattare la pasta e aggiungere qualche ciuffo di spuma.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da cookinprogress

Il mio nome è Monica e mi piace cucinare, autodidatta istintuale. Ci si prova senza prendersi troppo sul serio...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »

Enjoy this blog? Se vi piace il blog condividetelo!