Crea sito

Il bollito di manzo ed il cavolo scartoccio

Il bollito di manzo è un piatto invernale che preparo spesso. A volte cucino solamente il brodo quindi con carne da brodo, ossa e verdure, in questo caso immergo tutto in acqua e fredda e porto a ebollizione. Per il bollito ho acquistato della carne da allevamento bio della Lunigiana della tenuta Travaglini, muscolo, punta di petto, e un bell’osso. Odori e verdure a go go e acqua a bollore, per ottenere una carne saporita. Cottura per quasi 2 ore ed una resa perfetta. Un bollito morbido, con la poca parte grassa saporita, davvero squisito. Per contorno una bella insalata di radicchio rosso ed il fiore del cavolo scartoccio.

Questo è il cavolo scartoccio, dalle foglie lunghe e verde-argento, nel mezzo, racchiuso c’è il piccolo fiore che è come quello del cavolfiore ma piccolino. Buonissimo da mangiare a crudo, quindi l’ho lavato , tagliato a cimette e condite con olio e aceto. La parte verde del cavolo cartoccio si lessa e si condisce con limone e olio evo. Non si butta via niente. Una nuova scoperta, mi ha detto il fruttivendolo di Campagna Amica che è un cavolo tipico delle nostre parti che veniva coltivato una volta.

Pubblicato da cookinprogress

Il mio nome è Monica e mi piace cucinare, autodidatta istintuale. Ci si prova senza prendersi troppo sul serio...