Crea sito

Arista di maiale alla fiorentina

L’Arista di maiale alla fiorentina è probabilmente una ricetta antica dato che fa parte della tradizione culinaria toscana. E’ un piatto semplice molto gustoso e succulento che nasconde però delle insidie perchè, se non si rispetta la cottura ad hoc, può restare stopposo e asciutto. Questo arrosto, come gli arrosti in generale, mi fa pensare a mia nonna Nara che non era una grande cuoca ma sugli arrosti era imbattibile. Per le Feste, soprattutto per Natale, preparava un vassoio di arrosti davvero speciale, innanzitutto li cucinava nella cucina esterna dove aveva il camino, quindi erano arrosti cucinati sulla fiamma. Sullo spiedo il maiale e gli uccelletti a girare e sotto, il vassoio con i pezzi di pane che raccogliendo “l’unto” si insaporivano ben bene, la faraona ed il pollo sull’altro spiedo. Insomma ancora mi viene l’acquolina in bocca pensando a tutto quel ben di Dio in cottura. Io mi accontento di cucinare i miei arrosti sul fornello o nel forno, ma le erbe aromatiche che scelgo, e con le quali massaggio la carne prima di metterla in cottura, sono frutto di questa storia.

  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora 30 Minuti
  • Porzioni4 porzioni
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 800 gLonza di maiale (intera)
  • 2 spicchiAglio
  • 2 ramettiRosmarino
  • 1 ramettoSalvia
  • 2 foglieAlloro
  • 1 cucchiainoPepe nero
  • 1 cucchiainoSale grosso
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • 1 bicchiereVino bianco secco
  • q.b.Brodo vegetale

Preparazione

  1. Per prima cosa, come faceva la mia nonna, preparate il trito delle erbe aromatiche: lavate ed asciugate rosmarino, salvia e alloro, ponete le foglie e gli aghi su un tagliere, (o nel mixer), aggiungete l’aglio spellato e privato dell’anima, il pepe ed il sale. Fate un trito molto fine.

  2. Prendete l’arista, (il mio pezzo era già stato legato dal macellaio, se il vostro non lo è procuratevi dello spago da cucina e legatelo prima di metterlo in tegame), e oliatela sulla superficie, poi massaggiatela ben bene con il trito. Con la punta di un coltello affilato fate dei piccoli tagli profondi e riempiteli con parte del trito in modo che la carne si insaporisca anche all’interno. Sistemate l’arista in una casseruola dal fondo pesante con un giro d’olio evo e fatela rosolare da tutti i lati sfumando poi con il vino, cuocete per circa 30 minuti bagnando con il brodo vegetale. Poi spostate in forno a temperatura 160° per altri 60 minuti.

  3. Far intiepidire l’arrosto prima di affettarlo

  4. Servire con il sughetto caldo! Buon appetito!

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da cookinprogress

Il mio nome è Monica e mi piace cucinare, autodidatta istintuale. Ci si prova senza prendersi troppo sul serio...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *